Come ti finanzio la scuola coi disegni dei bambini in tempi di crisi

È successo alla scuola De Amicis e alla Pascoli dove la professoressa di arte Elena Invernizzi ha orchestrato una “colorata” operazione che ha portato alla creazione del calendario 2017 sulla pace

disegni scuole castronno

Come ti finanzio la scuola in periodo di crisi? A Castronno sono riusciti a trovare la risposta: con l’arte, tanta passione e molta determinazione.

È successo alla scuola De Amicis e alla Pascoli dove la professoressa di arte Elena Invernizzi ha orchestrato una “colorata” operazione che ha portato alla creazione del calendario 2017 sulla pace che porterà i disegni degli alunni nelle classi dei genitori e circa 4mila euro nelle casse della scuola per finanziare le attività scolastiche.

Tutto è cominciato con un concorso indetto dai Lions sul tema della pace al quale la professoressa Invernizzi ha fatto partecipare l’istituto. Vista la bellezza dei lavori che ne sono usciti l’insegnante d’arte ha così pensato di farne un calendario cercando sponsor che finanziassero l’operazione.

All’appello hanno risposto 18 realtà private che si sono fatte carico della stampa del calendario e il gioco è stato fatto. In men che non si dica l’opera che contiene circa 300 disegni dei giovani alunni è stata prenotata da ben 400 famiglie ed in più il 22 dicembre le scuole verranno premiate per il concorso internazionale Lions “Celebriamo la pace” (alla scuola Pascoli alle 11,30 e alla De Amicis alle 13) e verranno consegnati 4 tablet per le attività didattiche.

Un’operazione vincente che con un pizzico di creatività e determinazione ha portato ad un bel risultato e anche ad ottenere un po’ di soldini per finanziare le attività formative.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore