Da Alice al Gospel, gli spettacoli “sotto l’albero”

Per le festività natalizie LuganoInScena dà appuntamento al suo pubblico con tre appuntamenti da non perdere

Lac Varie

Per le festività natalizie LuganoInScena dà appuntamento al suo pubblico con l’immancabile Gospel degli Harlem Voices, il musical per famiglie “Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie” e la sorprendente comicità dei Familie Flöz. Gli Harlem Voices sono i protagonisti dell’immancabile Gospel natalizio previsto al LAC il 22 dicembre alle ore 20:30, con due repliche il 23 dicembre alle ore 18:00 e alle 20:30.

Musicalmente, gli Harlem Voices amano dilatare i confini del genere gospel e creare melodie dinamiche con ricche armonie che portano l’ascoltatore ad assaggiare colori R’n’B, soul e funky; amano muoversi, ballare e creare sul palco coreografie. Tutti i membri del gruppo hanno oltre vent’anni di esperienza nel mondo della musica dal vivo, con concerti in prestigiosi gruppi gospel, soul e rock: da Mariah Carey a Shakira, da Rhonda Ross agli U2, per citarne alcuni.

Eric Turner, il Pastore Leader del gruppo, con la sua incredibile voce soul e presenza scenica è stato lead singer degli attuali Drifter, dei Temptation e di una delle più titolate band di soul americana: The Shadow of Sixties, che porta in giro negli Stati Uniti il grandissimo repertorio della musica black e soul americana degli anni ‘60. La band è costituita da sette elementi: cinque voci e una sezione ritmica costituita da tastiera, basso e batteria. L’evento è in collaborazione con GC Events.

Per un piacevole momento in famiglia LuganoInScena propone il musical ispirato ad una delle fiabe più amate dai bambini: “Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie”, al LAC il 28 dicembre alle ore 20:30 e il 29 dicembre alle ore 15:00. Siete pronti ad entrare con lei nel mondo delle Meraviglie? Alice sta crescendo, non è più bambina ed è arrivato il momento di compiere un passo importante: diventare grande! Per farlo deve affrontare un viaggio e tornare nel Paese delle Meraviglie, quel mondo che contraddice le leggi della realtà ed è abitato da personaggi incredibili che diventano i suoi fedeli compagni in questa avventura. Il Bianconiglio, il Cappellaio Matto e il Brucaliffo accompagnano Alice lungo un percorso magico, dove le emozioni vincono contro le paure, per affrontare la prova più grande: la Regina di Cuori. Alla fine del viaggio decideremo con Alice se restare nel Paese delle Meraviglie o aiutarla a tornare indietro e, finalmente, diventare Grandi! “Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie” – per la regia di Chiara Noschese e con Elisa Lombardi- è una favola moderna che, tra risate e commozione, parla di amicizia, di amore, di forza e di coraggio. Se vedete un coniglio frettoloso…seguitelo! Lo spettacolo è in collaborazione con GC Events. Maschere e risate al LAC con la compagnia tedesca Familie Flöz.

Il 6 e 7 gennaio 2017 rispettivamente alle ore 20:30 e 17:00, la compagnia tedesca Familie Flöz sorprenderà il pubblico con lo spettacolo “Hotel Paradiso”. Strane cose accadono nel tranquillo Hotel Paradiso, un piccolo albergo di montagna gestito con pugno di ferro dalla anziana capo-famiglia. Ci sono quattro stelle che orgogliosamente troneggiano sull’entrata e una fonte che promette la guarigione di malattie fisiche e psichiche. Ma si intravedono nubi all’orizzonte. Il figlio sogna il vero amore mentre combatte una dura battaglia con la sorella per mantenere il controllo sulla gestione dell’albergo. La donna del piano ha un problema di cleptomania e il cuoco ha una passione, quella di macellare, non solo animali… Quando il primo cadavere affiora, tutto l’albergo scivola in un vortice di strani avvenimenti. Fra le alte vette delle Alpi si aprono abissi da cui è impossibile fuggire. La chiusura dell’albergo sembra a questo punto solo una questione di tempo. “Hotel Paradiso” è un giallo pieno di umorismo, sentimenti travolgenti e un tocco di melanconia, messo in scena dall’originalissima Familie Flöz, compagnia teatrale celebre in tutto il mondo per l’utilizzo di un linguaggio del corpo non convenzionale che, attraverso l’uso di maschere e travestimenti, rivela ciò che è nascosto nell’animo dell’essere umano. “Un lavoro interamente senza parole ma straordinariamente eloquente, grazie alle grandi maschere grottesche che hanno reso celebre la compagnia tedesca nel mondo, e a un uso del corpo così maturo, da riuscire a imprimere alla rigidità delle maschere una varietà di espressioni e stati d’animo impensabile” (La Repubblica) “Alla fine si potrebbe giurare che gli attori abbiano parlato, riso e pianto. Un emozionante esperimento teatrale. (…) Uno dei più straordinari progetti teatrali dei nostri tempi” (Süddeutsche Zeitung)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore