Dal Vaticano alla Corea del Nord: ci leggono da tutto il mondo

Le curiosità sulle visite a VareseNews arrivate da fuori dall'Italia

visite Varesenews 2016

Un giornale che va in tutto il mondo: il 94% delle visite  di VareseNews viene dall’Italia, ma il restante 6% ci porta davvero in tutto il mondo. O quasi, considerando che – se mancano alcuni Stati come Repubblica Centrafricana o Kosovo – sono elencati tutti i principali Paesi del mondo e anche moltissimi territori autonomi, posti con poche migliaia di abitanti. Ecco i numeri del 2016, calcolati al 28 dicembre. (Nella galleria fotografica: le grafiche di alcune Nazioni, con commento)

Galleria fotografica

visite Varesenews 2016 4 di 10

 

L’Europa

Il Paese da cui vengono più visite a VareseNews è la Confederazione Elvetica (32% delle visite fuori dall’Italia), un dato che certo non stupisce considerato il ruolo del Canton Ticino: la maggior parte delle visite sono registrate a Lugano, Bellinzona, Stabio e nei Comuni vicini. Altre concentrazioni più evidenti si trovano nei dintorni delle grandi città a vocazione più internazionale, Zurigo e Ginevra, che superano la capitale Berna.

Il secondo posto per numero di visite in Europa, dopo la Svizzera, spetta però curiosamente al Belgio (8%), un Paese da poco più di 11 milioni di abitanti che fa l’8% delle visite fuori dall’Italia. La maggior parte delle visite (34%) viene da Bruxelles, un numero decisamente più elevato rispetto alle altre città come Anversa, Liegi e Lovanio. Di sicuro, in questo caso, gioca un ruolo la presenza delle istituzioni europee nella capitale belga.
Dopo il Belgio, la Francia: la parte del leone – ça va sans dire – la fa Parigi, da sola e tanto più se si aggiungono i Comuni della banlieau e della zona circostante, con una menzione speciale per la cittadina (12mila abitanti) di Morangis. Seguono Nizza e Lione, mentre una particolare concentrazione è registrata tra Bordeaux e un piccolo Comune vicino, Le Bouscat. Curiosamente, quasi invisibili sono la terza e la quarta area metropolitana di Francia, quelle di Marsiglia e di Lille nel Nord.

Quarto Stato in Europa per provenienze è poi la Germania (6,6% delle visite fuori Italia), dove le visite restituiscono la grande varietà di centri economici e demografici: Berlino (luogo di nuove emigrazioni italiane, ma non trainante dal punto di vista economico) è superata da Norimberga, cui seguono Francoforte sul Meno e Monaco di Baviera.

Nel Regno Unito inevitabile il ruolo trainante di Londra, che surclassa ogni altro centro. In Spagna Madrid supera di poco Barcellona, le due maggiori città superano ampiamente ogni altro centro. Citiamo anche la Turchia, Stato a cavallo tra Europa e Asia, ma legato a numerose istituzioni europee: la metà delle visite viene da Istanbul, città a sua volta divisa tra Europa e Asia.

Poi via via tutti gli altri Stati europei, anche i più piccoli Stati Sovrani (come Città del Vaticano, San Marino e Principato di Monaco)e  le più piccole realtà autonome, i cui server vengono registrati sotto specifica voce, per quanto con numeri minimi: le isole della Manica Jersey e Guernsey (rispettivamente 192 e 80),  Gibilterra, isola di Man, Isole Faroe e isole Aland (dagli arcipelaghi danese e finlandese sono arrivate ad esempio rispettivamente 44 e 23 visite in un anno). Tra le curiosità, il numero piuttosto basso dalla Federazione Russa, uno Stato da 143 milioni di abitanti: sono arrivate solo 8.539 visite (comunque più di 20 per ogni giorno dell’anno).
L’unico Stato europeo da cui non sono arrivate visite è il più giovane d’Europa, il Kosovo.

Gli altri continenti
La maggior parte delle visite fuori dall’Europa (13,8%) vengono dagli Usa, in particolare da Benton Harbor (quartier generale della Whirlpool, dai cui server passa anche parte del traffico delle sedi europee) e da Mountain View (sede di Google), seguite da varie località della Silicon Valley (tra cui Menlo Park, sede di Facebook) e dai popolosi centri metropolitani della costa Est. Ci sono poi concentrazioni particolari in alcune piccole cittadine: Ashburn in Virginia, Collierville vicino a Memphis, Duncan nella Carolina del Sud. Seguono Canada, Messico e Nicaragua. In Sudamerica il Paese con più visite è il Brasile, con il 50% in più circa dell’Argentina (dove – sappiamo per certo – abbiamo alcuni affezionati lettori)

In Asia in cima alla classifica delle visite ci sono Tailandia ed Emirati Arabi Uniti. Seguono poi Giappone, India e Cina, con in testa poi le grandi metropoli (in Cina Pechino, Shanghai, Guangzhou; in Giappone spiccano Tokyo e Osaka). Curiosità: sono arrivate anche 4 visite dalla Corea del Nord, uno degli Stati più isolati al mondo. Sono rappresentati 52 Paesi su 55, tra cui anche – per curiosità – Territori Palestinesi, Singapore e Macao.

In Africa la maggior parte delle visite arrivano da Marocco, Egitto, Sudafrica, Algeria e Kenya (le visite sono arrivate da 54 Paesi su 60). La stragrande maggioranza delle visite dall’Oceania viene infine dall’Australia: è il continente dove sono rappresentati meno Paesi, con visite da 12 su 26 Paesi sovrani e territori autonomi.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 28 dicembre 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

visite Varesenews 2016 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore