“Felici del successo del villaggio di Babbo Natale”

Così si esprime Gianni Lucchina, direttore di Aime, che ha organizzato a Villa Castelbarco insieme a 23&20 la seconda edizione della manifestazione

Nel villaggio di Babbo Natale a Casciago

«Dopo due giorni intensi, non possiamo che essere estremamente soddisfatti del notevole successo che ha riscosso anche quest’anno l’iniziativa “il villaggio di Babbo Natale“, trasferitasi a Casciago» commenta Gianni Lucchina, segretario di Aime, che con 23 e 20 ha organizzato la manifestazione. «Sono stati centinaia i bambini che hanno visitato Villa Castelbarco».

Galleria fotografica

Nel villaggio di Babbo Natale a Casciago 4 di 18

L’entusiasmo e la partecipazione hanno travolto lo staff degli elfi, guidati da Sonia Milani di 23&20, che hanno fatto scoprire ai bambini l’oobleck, come un liquido magico, li hanno aiutati nel laboratorio creativo per la realizzazione si simpatici cappellini natalizi, creati con il cartone dei rotoli della carta igienica e i fili di lana, per poi guidarli alla visita della suggestiva casa di Babbo Natale, affacciata sulla splendida terrazza di Villa Castelbarco, dove i bambini hanno calcato una passerella rossa illuminata, per raggiungere il loro beniamino in carne ed ossa (un Babbo Natale che ha suggestionato grandi e piccini per la sua credibilità), e che regalava ad ogni bimbo un goloso omaggio, dopo aver ricevuto la letterina e scattato insieme una fotografia, salutando ogni bambino con una carezza.

Il percorso continuava poi tra la carta artigianale che prendeva forma grazie a Gaia Damiani, le creazioni dei gioielli di Antonella Santamaria, i manufatti creativi di Anna Rutigliano e i libri raccontati da Fabiola Argenta.

Il Truccabimbi nel pomeriggio di domenica non ha deluso i piccoli ospiti, così come il concorso per vincere un braccialetto degli elfi, che ha appassionato i bambini. La merenda attendeva piccoli e grandi, a conclusione del percorso, con una tazza di cioccolata calda, panettone o tisane, te o caffè, o semplicemente acqua.

«È stato davvero un villaggio ben organizzato e ricco»ha commentato una mamma all’uscita. «Curato in ogni minimo dettaglio» le ha fatto eco una nonna.
«Gli allestimenti e le luci erano molto suggestivi e l’idea dell’oobleck fantastica!» hanno aggiunto due genitori, favorevolmente colpiti anche dagli elfi di Babbo Natale.

Sonia Milani, che ha curato l’organizzazione e la supervisione non può che ritenersi soddisfatta «Sicuramente una dimensione più ridotta rispetto allo scorso anno, che però ci ha permesso di avere una singola attenzione speciale per ogni aspetto, in una cornice estremamente suggestiva, che ha creato un quadro perfetto. È stata riconosciuta un’alta qualità alla nostra iniziativa, nulla per me conta più di questo».

Soddisfatto anche Gianni Lucchina: per questo «Rinnovo i ringraziamenti all’amministrazione nel sindaco Andrea Zanotti, l’assessore Elena Provenzano e l’architetto Galli, che hanno collaborato per la miglior riuscita possibile dell’evento».

«Arrivederci al prossimo anno – assicurano gli organizzatori, nelle parole di Sonia Milani – questa iniziativa ce l’ho nel cuore, quindi non intendo abbandonarla, ma anzi farla crescere, continuando a migliorarla. È il mio modo di augurare Buone Feste ai miei concittadini».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 dicembre 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Nel villaggio di Babbo Natale a Casciago 4 di 18

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore