“Ho depositato un disegno di legge per reintrodurre il Mattarellum”

Cosi' si è espresso Michele Nicoletti, deputato del Pd e Presidente della Delegazione italiana presso l'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa

Parlamento italiano

«L’esito del referendum costituzionale impone al Parlamento di dare al nostro Paese una legge elettorale omogenea per le due Camere. Una legge d’impianto prevalentemente proporzionale, nella situazione attuale, non puo’ certamente dare al voto dei cittadini la forza di ‘determinare la politica nazionale’. Nel contesto attuale e all’interno della forma di governo parlamentare e’ invece fondamentale che i cittadini possano indicare, oltre ai propri rappresentanti, anche un indirizzo politico chiaro, una maggioranza parlamentare e una squadra di governo. Una legge proporzionale costringerebbe le forze politiche ad alleanze disomogenee e produrrebbe un’ulteriore frammentazione del quadro politico, da cui non sarebbe facile trarre una sintesi. Rischierebbe non solo di introdurre un periodo di forte instabilita’ governativa, ma anche di vanificare il potere costruttivo del Parlamento, facendo prevalere poteri di veto di gruppi contrapposti, senza una chiara individuazione delle responsabilita’ politiche. Per questo, in data odierna, ho depositato un disegno di legge volto a reintrodurre la legge Mattarella del 1993. Si tratta di una legge che bilancia in modo equilibrato sistema proporzionale con sistema maggioritario e, attraverso i collegi, favorisce uno stretto rapporto tra rappresentati e rappresentanti. E’ una legge che non ha suscitato in passato dubbi di costituzionalita’ e ha consentito a schieramenti diversi di vincere le elezioni e formare maggioranze in Parlamento. Non e’ dunque una legge a favore o contro qualcuno, ma una legge imparziale che puo’ costituire un buon punto di partenza per un accordo tra forze diverse. Le eventuali criticita’ potranno essere risolte dal lavoro del Parlamento». Cosi’ si è espresso Michele Nicoletti, deputato del Pd e Presidente della Delegazione italiana presso l’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 08 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore