In fiamme il bivacco Vald, fu la casa dell’eremita Gianfry

Le fiamme hanno distrutto divesi ettari di montagna e l'edificio che per anni fu la dimora dell'eremita sestese

Un incendio ha devastato ieri diversi ettari di montagna in Val Grande e distrutto il rifugio di Vald. Il bivacco per anni era stato la dimora di “Gianfry“, Gianfranco Bonaldo, eremita tra le montagne, morto nel giugno del 2015.

Bonaldo, originario di Sesto Calende aveva scelto di vivere lì, tra boschi e pascoli, in solitaria e il rifugio era diventato il suo riparo.

L’incendio è divampato nella mattina di domenica all’Alpe Vald di Sopra, a 1.384 metri di quota, le fiamme hanno distrutto oltre al piccolo edificio e si sono estese su una vasta superficie. Le operazioni di spegnimento dei roghi sono proseguite fino alle 16.30 anche con l’impiego di un Canadair.

La notizia su OssolaNews.it

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 dicembre 2016
Leggi i commenti

Video

In fiamme il bivacco Vald, fu la casa dell’eremita Gianfry 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore