Incendi, ma non solo: i vigili del fuoco impegnati 366 giorni l’anno

Oltre 7000 gli interventi che hanno mobilitato nel corso dell'anno il Comando di Varese, i cinque distaccamenti principali, quello aeroportuale, il nucleo elicotteri e i volontari

Vigili del fuoco rimuovono l'auto dai binari a Somma Lombardo

7030 interventi nell’arco dell’anno, dagli incendi agli incidenti ferroviari, persino al soccorso e recupero di un elicottero precipitato. Sono i numeri dell’attività del 2016 dei vigili del fuoco del Comando Provinciale di Varese. Sono stati impegnati nell’arco dell’anno gli uomini dei sei distaccamenti principali sul territorio (Varese, Busto-Gallarate, Luino, Ispra, Saronno e Somma Lombardo), di quello aeroportuale di Malpensa, del nucleo elicotteri e anche dei due distaccamenti volontari (Gallarate e Laveno).

L’incendio rimane la prima causa d’intervento: in ben 1378 casi i vigili del fuoco sono stati impegnati per spegnere le fiamme, a cui si aggiungono altri incendi in contesti particolari (63 incendi boschivi). Tra i casi eclatanti le fiamme che hanno minacciato il centro storico di Luino, l’enorme rogo a Castellanza (visibile da km di distanza, richiese anche accurata bonifica e verifiche ambientali), un incendio mortale a Sesto Calende, il rogo in una fattoria ad Azzate, l’incendio con evacuati ad aprile a Gerenzano e quello a ottobre a Cittiglio, un incendio doloso e odioso a Samarate. Ci sono state anche due esplosioni: particolarmente eclatante fu il caso del bar saltato in aria nella notte a Busto Arsizio.

In 1081 casi i pompieri sono invece intervenuti per soccorrere persone, in vari contesti, in altri 67 casi le squadre sono state impegnate nei protocolli di ricerca di persone scomparse. 675 gli interventi per incidenti stradali, dove i vigili del fuoco sono chiamati a liberare persone incastrate e per la messa in sicurezza dei veicoli. Legati spesso al maltempo sono gli interventi per taglio alberi pericolanti (356 casi) e i danni da acqua (249 casi). 214 le chiamate per fughe di gas. In sedici casi le squadre sono intervenute per frane: a volte di modesta entità, in altri casi decisamente più impattanti: tra queste, la frana di Cadegliano Viconago, che costrinse a evacuare alcune famiglie.

Significativi – non per numero, ma per l’eco avuta tra la popolazione, anche sulle pagine di VareseNews – i 10 interventi in occasione di incidenti avvenuti su sede ferroviaria: tra questi, gli scontri ai passaggi a livello a Gazzada e Ternate (coinvolti mezzi pesanti) e a Gallarate. I vigili del fuoco sono intervenuti anche nell’incredibile incidente a Somma, quando un’auto uscita di strada precipitò sui binari (per rimuoverla ci volle appunto l’autogru del Comando di Varese).

Non pochi anche gli interventi legati alle “emergenze domestiche”: in 145 occasioni le squadre sono state chiamate per sbloccare ascensori, in 313 per aprire porte o finestre. In 117 casi i vigili del fuoco hanno anche effettuato bonifiche da insetti pericolosi.

E i pompieri sono stati impegnati anche in 137 interventi di salvataggio di animali, a cui si aggiungono altri 50 recuperi di animali. Tra i tanti casi, segnaliamo l’ultimo: il capriolo tratto in salvo dalle acque gelide del Lago Maggiore a Luino.

Da registrare anche le uscite di squadre legate ad aerei e ambito aeroportuale: 28 interventi, dalle piccole emergenze a Malpensa a casi più clamorosi. Tra questi, anche gli impegnativi soccorsi ai sopravvissuti dell’elicottero precipitato sul Minisfreddo ad Arcisate (successivamente recuperato da da un’impresa specializzata). Tra gli interventi in acqua, da segnalare il caso recente di una barca a vela alla deriva con l’albero spezzato, di fronte a Luino.

Infine, in 180 casi le uscite dei vigili del fuoco sono state causate da falsi allarmi.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 30 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore