La delegazione della Biennale del Mediterraneo al Maga

In occasione della tre giorni di conferenze e incontri in corso a Milano ricercatori, artisti e curatori provenienti da nazioni diverse visiteranno il Museo

Arte - Mostre

Mercoledì 14 dicembre alle ore 18.00, la delegazione di BJCEM – Biennale des Jeunes Créateurs de l’Europe et de la Méditerranée, il network internazionale che organizza e cura la Biennale del Mediterraneo, visiterà il museo MA*GA, in occasione della tre giorni di conferenze e incontri col pubblico che la BJCEM sta curando – dal 13 al 16 dicembre – alla Fabbrica del Vapore a Milano.

Insieme ai rappresentanti istituzionali della BJCEM, tra cui Federica Candelaresi, segretario generale della Biennale del Mediterraneo, saranno presenti, come parte del programma (On the) edges of experience. Mediterranea meetings, 30 ricercatori, artisti e curatori provenienti da 15 nazioni diverse e coinvolti nella prossima Biennale.

BJCEM – Biennale des Jeunes Créateurs de l’Europe et de la Méditerranée, è impegnato da oltre vent’anni nella promozione e valorizzazione del dialogo interculturale e della ricerca artistica contemporanea nei diversi linguaggi espressivi. Il network internazionale offre sostegno alla creatività giovanile, alla mobilità e all’incontro tra i giovani artisti delle diverse sponde del Mediterraneo.

L’appuntamento alla Fabbrica del Vapore di Milano rappresenta l’occasione per presentare al pubblico la diciottesima edizione della Biennale dei giovani artisti, Mediterranea 18 Young Artists Biennale, che si terrà in Albania, a Tirana e Durazzo, dal 4 al 9 maggio 2017.

Per valorizzare il grande lavoro fatto, il Network BJCEM, con il contributo del Comune di Milano e il supporto di Creative Europe, programma dell’Unione Europea, organizza così una presentazione dei risultati dei percorsi realizzati. Un momento di scambio e confronto, che porterà a Milano oltre trenta artisti e curatori da oltre 15 paesi. L’occasione sarà utile per fare un bilancio di quanto avvenuto e per rilanciare possibili sviluppi per l’anno successivo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore