La ginecologia saluta il primario: in pensione la dottoressa Mancini

Il primario di Busto Beretta è il nuovo responsabile del reparto lasciato scoperto da una decisione improvvisa della dottoressa

ospedale gallarate apertura

Da questa mattina, lunedì 19 dicembre, il reparto di ginecologia e ostetricia dell’ospedale Sant’Antonio di Gallarate ha un nuovo primario. In verità, non si tratta di un volto nuovo ma del dottor Paolo Beretta, primario di Busto, che ha assunto la direzione anche del reparto gallaratese rimasto “orfano” di Rita Mancini andata in pensione: « È una scelta che ho dovuto prendere per ragioni personali – spiega la dottoressa – Una decisione molto dolorosa perché quel reparto rappresenta un pezzo della mia vita. Lascio una squadra fantastica con cui ho lavorato benissimo riuscendo a ottenere soddisfazioni importanti ma anche servizi utili per le donne».

La dottoressa Mancini, divenuta primario a Gallarate nel 2006 dopo aver diretto il reparto di ginecologia e ostetricia di Angera, ha scelto nel giro di poche settimane: « Ci sono momenti della vita in cui uno deve prendere altre vie. È una fase delicata e io devo affrontarla. Ho il cuore a pezzi sapendo ciò che lascio, un reparto che ha raggiunto livelli di umanizzazione e attenzione alle donne veramente ottimi. Lascio anche una direttore generale con cui mi trovavo molto bene. Nel corso di questi anni ho avuto tante occasioni a cui ho sempre rinunciato proprio per lo stretto legame che avevo costruito con tutto il personale, persone fantastiche che, sono certa, proseguiranno nel solco dei livelli raggiunti perché è stato tutto e sempre un lavoro di squadra. Non avrei potuto incontrare collaboratori migliori. Lascio ma questo ospedale mi rimarrà sempre nel cuore. Il bene che ho ricevuto è stato notevolmente di più delle difficoltà che ho affrontato».

La dottoressa Mancini lascia con una promessa: « Magari un giorno ci rincontreremo».

di alessandra.toni@varesenews.it
Pubblicato il 19 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore