Ladro inseguito, lancia il televisore contro la pattuglia

L’uomo è caduto, ma ha fatto in tempo a lanciare anche il casco e a scappare. Sequestrato lo scooter risultato rubato

Avarie

Furti nel Medio Verbano, furti nei supermercati, sempre associati alla presenza di quello scooter risultato rubato che allertava le pattuglie della polizia locale del Medio Verbano al suo passaggio.

Partono gli appostamenti e ieri sera, giovedì 22 dicembre attorno alle 18 scatta anche l’inseguimento: l’uomo alla guida del motociclo si accorge del posto di controllo lungo al statale 394 passato l’abitato di Gavirate, ma è troppo tardi per tornare indietro e tenta di seminare gli agenti che subito si lanciano all’inseguimento.

C’è un contatto fra la moto e una delle auto di servizio della polizia locale, ma imperterrito il malvivente continua la corsa imboccando la sp1, dove accade l’incredibile: il lancio di un tv color ultrapiatto di 32 pollici contro la pattuglia.

È un zig zag tra il traffico e quanto lanciato dal motociclista, che alla disperata si è liberato del casco scagliandolo un’altra volta verso gli inseguitori, col risultato di far finire l’oggetto sotto un’auto che in quel momento stava passando.

Tutto dura qualche minuto, fino ad arrivare alla rotatoria successiva. Siamo sempre sulla sp1, ma qui all’altezza di Sant’Andrea dove la moto entra a tutta birra e perde il controllo.

La scivolata è pesante: il centauro cade, sbatte violentemente ma si rialza, scavalca una recinzione e si perde nell’oscurità fra il dedalo di villette e piccole aziende che punteggiano questa parte del paese di Cocquio Trevisago, zona via Dante Alighieri.

Gli uomini del comandante Manuel Cinquarla sono al lavoro per i rilievi sul ciclomotore: impronte digitali e altre informazioni utili per capire quale sia la provenienza della refurtiva, un fatto difficile da ricostruire anche per via del fatto che la televisione è andata in mille pezzi, schiacciata dalle auto.

Sono al vaglio sia diverse immagini di telecamere a circuito chiuso di supermercati nella zona di Varese dove sono stati denunciati furti, sia alcuni colpi in abitazione nella zona di Cittiglio.

Tutti consumati dopo il passaggio di quella moto, ora non più nella disponibilità del sospettato.

di andrea.camurani@varesenews.it
Pubblicato il 23 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore