Latitante da aprile, narcotrafficante arrestato dai carabinieri

Un 27enne residente in provincia di Varese è stato fermato durante un controllo casuale: faceva parte di una banda di trafficanti di droga smantellata a Bergamo nella primavera scorsa

Controlli carabinieri di Cuvio

Operazione dei Carabinieri della Compagnia di Novara che, nel corso delle attività di controllo del territorio, nella serata di ieri hanno fermato Aderrahim Bem Mbarek 27enne, cittadino marocchino, residente in provincia di Varese, colpito da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. di Bergamo. Era uno dei componenti di una banda smantellata nella primavera scorsa nella città dell’Est Lombardia.

Ad aprile scorso Carabinieri e Procura bergamasca avevano arrestato quindici persone che producevano e mettevano sul merctao cocaina, eroina e marijuana. Il provvedimento scaturiva da un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bergamo ed eseguita dai militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Bergamo che, per oltre un anno, avevano indagato su un ingente traffico internazionale di stupefacenti che vedeva il vertice operativo radicato nella città di Bergamo. L’operazione, denominata “The End 2014”, aveva consentito il sequestro di oltre 100 kg di sostanze stupefacenti (cocaina, eroina e marjuana) che venivano importati in Italia con automezzi muniti di doppio fondo da corrieri provenienti da Olanda ed Albania. Erano stati poi identificati e smantellati tre laboratori clandestini a Romano di Lombardia (Bergamo), Padova, e Corato (Bari) ove un “chimico” minorenne “tagliava” l’eroina con paracetamolo, analgesico usato in molti farmaci da banco. Era anche scattato il sequestro di una villa a Romano di Lombardia, del valore di 350.000 euro.

All’appello mancava ancora uno dei componenti della banda di narcotrafficanti: Abderrahim Ben Mbarek, che era ricercato dal giorno in cui venne eseguita l’operazione, è stato individuato dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Novara sulla Strada Pavesi, a poca distanza dal casello di Novara Est, mentre viaggiava a bordo di una Fiat Panda. Riconosciuto grazie ai controlli sul posto, è stato portato in carcere dai militari.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 07 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore