Palaghiaccio, la Vip Immobiliare ricorre al Tar contro l’esclusione

La società che aveva vinto il bando per la costruzione dell'impianto a Beata Giuliana, poi esclusa per una fidejussione provvisoria risultata falsa, è convinta di poter tornare in gioco

Parcheggi e lampioni al Palaghiaccio

La Vip Immobiliare, società che ha vinto il bando per la realizzazione del Palaghiaccio di Busto Arsizio poi sospesa ed esclusa per la presentazione di una fidejussione falsa al Comune di Busto Arsizio, ha depositato il ricorso al Tar lombardo contro la decisione dell’amministrazione bustocca.

La notizia del deposito del ricorso è stata confermata dal consulente della società Alessandro Monti che ha anche annunciato di aver denunciato il broker assicurativo incaricato di gestire la pratica per truffa. La società gallaratese, infatti, si ritiene vittima del professionista che – a quanto pare – avrebbe truffato anche altre imprese nell’ambito immobiliare e sarebbe fuggito a Tenerife con un cospicuo malloppo di commissioni.

La vicenda della falsa fidejussione era stata discussa giovedì scorso in commissione lavori pubblici a Palazzo Gilardoni, in seguito ad una richiesta di chiarimenti da parte del consigliere del Partito Democratico Massimo Brugnone.

In quella sede era stata l’avvocatura del Comune a chiarire i passaggi che hanno portato alla decisione di escludere la Vip e annullare il bando. A sostegno di tale decisione  –  ha spiegato l’avvocato – c’è anche un parere dell’Autorità nazionale anticorruzione guidata da Raffaele Cantone espresso su un caso simile. Il tempo per presentare il ricorso sarebbe scaduto il 10 dicembre.

La vicenda, dunque, non può ancora considerarsi chiusa ora che l’immobiliare ha deciso di fare il passo per provare a portare avanti il braccio di ferro con l’amministrazione comunale.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 05 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore