Profanato il San Martino, Vincenzi: “Sfregiati i valori umani e civili”

Il Presidente della Provincia esprime il suo rammarico dopo i fatti che hanno visto sfregiato il sacrario del San Martino

La celebrazione del 73° della Battaglia del San Martino

Il Presidente della Provincia di Varese, Gunnar Vincenzi condanna la profanazione del Sacrario del San Martino: «Davanti all’ennesima profanazione di un luogo della memoria come il San Martino esprimo tutto il mio sconcerto e la mia grande tristezza nel veder sfregiati il ricordo di chi è morto per il nostro Paese e i valori civili e umani sui quali si fonda la nostra democrazia e la Repubblica italiana.

Con la speranza che episodi di questo tenore non accadano più, invito tutte le forze democratiche a non interrompere, ma anzi rafforzare le iniziative di commemorazione, ricordo e sensibilizzazione, affinché si possa continuare a salvaguardare la memoria e al contempo aiutare a crescere le nuove generazioni con sempre una maggior consapevolezza del nostro passato e della nostra storia.
In relazione al grave episodio appena accaduto, in qualità di Presidente della Provincia di Varese, Ente proprietario del Sacrario di San Martino e custode dei valori che rappresenta, provvederò quanto prima a riportare i fatti alle competenti autorità giudiziarie per quanto di loro competenza».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore