Punto nascita Ondoli, le proposte di Insieme per Sesto

Una mozione della minoranza raccoglie le osservazioni del gruppo in merito alla chiusura dei reparti di pediatria e maternità dell'ospedale di Angera

La protesta delle mamme per l'ospedale di angera

Insieme per Sesto ha presentato una mozione in consiglio comunale con alcune proposte riguardo l’ospedale di Angera e in particolare il punto nascite. Con il provvedimento la minoranza chiede al sindaco di portare queste istanze al tavolo della Regione Lombardia.

Di seguito le richieste dell’opposizione:

“messa in discussione della chiusura del punto nascite dell’ospedale di Angera ottenendo una deroga dagli organi competenti garantendo l’operatività di detto reparto ed un servizio ai cittadini che vada oltre i meri numeri di legge e guardi alla realtà di un territorio;
riapertura del reparto di Pediatria nell’ospedale Ondoli di Angera rendendo possibile e più agevole la degenza ai piccoli malati, già sofferenti per altre cause, con un ‘assistenza famigliare più vicina a casa;
mantenimento del Servizio di Pronto Soccorso nell’ospedale Ondoli di Angera al fine di assicurare prestazioni tempestive ed appropriate, indispensabili nella gestione delle emergenze indifferibili e, soprattutto, per garantire imprescindibili interventi “salvavita”;
portare a conoscenza dei Sindaci dei distretti interessati i piani di programmazione strategica per l’ospedale di Angera e portare a conoscenza, inoltre, dei Sindaci dei distretti interessati notizie circa la stabilizzazione o eventuali sostituzioni di figure sanitarie e parasanitarie per evitare il depotenziamento dei servizi da erogare, ritenendo fondamentali le risorse umane per il funzionamento dei nostri ospedali;
invitare Regione Lombardia ad emanare disposizioni che impegnino le dirigenze delle ATS e delle ASST a segnalare e a condividere coi Sindaci dei territori interessati le modifiche funzionali o strutturali degli ospedali, dei poliambulatori ospedalieri e di altre strutture organizzative con una ricaduta sulla sanità pubblica territoriale e sulla erogazione di servizi destinati alla prevenzione e alla tutela della salute dei cittadini.
Auspicando un costante e costruttivo dialogo tra Regione Lombardia, ATS Insubria, ASST Sette Laghi/ASST Valle Olona ed Enti Locali con l’obiettivo di conseguire una proficua collaborazione e di ottimizzare la qualità della sanità pubblica lombarda ed il pieno riconoscimento del ruolo delle Amministrazioni locali nell’ambito della programmazione regionale come previsto dal Decreto Legislativo 502/1992 e relative modifiche”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore