Ruba un telefono ed estorce soldi alla vittima, arrestato

In manette un 23enne con diversi reati alle spalle. Arrestato dai carabinieri mentre si faceva consegnare i soldi dal 17enne a cui aveva rubato il telefono

Richiedenti asilo protestano a Busto Arsizio

Ruba il telefono ad un 17enne e si fa dare 150 euro per restituirlo. Un giovane pregiudicato di Busto Arsizio, 23 anni e già alcuni precedenti alle spalle, è stato arrestato dai carabinieri di Busto Arsizio per estorsione.

L’arresto è stato effettuato nella serata di domenica, in flagranza di reato mentre si faceva consegnare i soldi dalla vittima, un minore della provincia di Como. Il fatto è avvenuto in viale Lombardia dove M.M. aveva dato appuntamento al giovane per lo scambio. Il telefono era stato rubato a settembre in un parco del comune di Rovellasca (Co).

Il giovane tratto in arresto, nonostante la giovane età, è una “vecchia” conoscenza delle forze di Polizia del territorio di Busto Arsizio, peraltro particolarmente “attirato” dagli smartphone; oltre a numerosi precedenti connessi agli stupefacenti, infatti, lo stesso vanta nel suo “curriculum” di ladro l’arresto, nel 2011 insieme ad altri due complici (anch’essi vecchie conoscenze del sottobosco criminale cittadino), per un furto ai danni del negozio di telefonia “Tre store” dove avevano rubato diversi telefoni, smartphone e schede telefoniche dopo aver infranto la vetrina del negozio mediante l’utilizzo di un tombino in ghisa.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 05 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore