Sgomberato il “fungo”, blitz dei carabinieri nell’albergo abbandonato

La struttura è stata circondata e setacciata alla ricerca di abusivi. Ci vivevano all'interno due persone

fungo nerviano

Nella mattinata odierna, i Carabinieri della Compagnia di Legnano e della Stazione di Nerviano, supportati da quelli della Compagnia d’Intervento Operativo del 3° Reggimento Carabinieri “Lombardia”, da due unità cinofile del Nucleo di Casatenovo e da un elicottero dell’Elinucleo Carabinieri di Orio al Serio, hanno effettuato un servizio di controllo straordinario del territorio focalizzato esclusivamente sul “fungo” di Nerviano. Alle verifiche hanno partecipato anche unità della Polizia Locale nervianese.

I Carabinieri hanno provveduto a cinturare il fatiscente fabbricato e lo hanno passato al setaccio, piano per piano, al fine di individuare ed identificare tutti gli occupanti abusivi. L’operazione – che ha visto l’impiego di oltre quaranta unità – ha portato all’individuazione di due persone che avevano trovato riparo all’interno del vecchio albergo, reso ormai pericoloso anche dai continui furti di materiali, quali coperchi di tombini di scolo, porte delle trombe degli ascensori ed infissi. Le due persone identificate sono state deferite in stato di libertà all’A.G. di Milano per invasione di edifici e terreni.

Nel corso delle attività è stata anche controllata un’autovettura che circolava nell’area del parcheggio antistante l’edificio, risultata rubata e il cui guidatore è stato deferito in stato di libertà per il reato di ricettazione.

Al termine delle operazioni di verifica, l’edificio è stato riaffidato alla proprietà che ha successivamente provveduto a metterlo in sicurezza così come da ordinanza del Comune nervianese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore