Sotto i fiocchi di marzo che cominciò al lume di candela

Ci lasciamo alle spalle il 2016 con tante notizie piccole e grandi che hanno caratterizzato la nostra provincia. Ecco quelle più lette dai lettori nel mese di marzo

Nevicata di marzo 2016

«Pronto? Vi chiamo dal cellulare, sono due giorni che sto in casa con la mia famiglia, siamo a Varese e senza luce».

Era il 7 marzo 2016 quando il sottoscritto prese questa telefonata di una lettrice esasperata per un lungo disservizio dovuto alla grande nevicata d’inizio mese: al campo dei Fiori ne scese mezzo metro, quel sabato, paralizzando l’intera provincia e provocando pesanti ripercussioni anche nei giorni a venire (LEGGI QUI).

Un fatto che causò due conferme. Primo: i vecchi avevano ragione, marzo è un mese pazzerello, almeno sotto il profilo del meteo; poi: la scelta di prolungare fino a metà di aprile l’ordinanza delle gomme da neve da parte di molte amministrazioni, non era poi campata per aria (LEGGI QUI).

Ma dopo questa partenza tutto sommato soft (se non fosse stato per una persona che purtroppo perse la vita spalando la neve LEGGI QUI), furono due i fatti di cronaca davvero dirompenti, avvenuti nove mesi fa: il ritrovamento del corpo di Paolo Rindi e la sciagura dell’autogiro dove persero la vita Dario Fantinato e Antonio Guidotti.

La salma di Paolo, il giovane varesino di cui da un mese non si avevano più notizie dopo un’escursione in Val Grande, venne trovata il 3 marzo dal soccorso alpino: a uccidere il ragazzo una scivolata che gli fu fatale (LEGGI QUI). Una morte che riempì di dolore la comunità di amici varesini che nei mesi a venire gli dedicheranno opere di bene e ricordi speciali.

Due nomi notissimi a Varese le due vittime del tragico incidente aereo avvenuto il pomeriggio di domenica 20 marzo 2016 a Cassano Magnago, quando il velivolo – un autogiro – dopo la caduta prese fuoco: inutili i tentativi dei presenti di spegnere le fiamme a pochi metri dall’aviosuprerfice dell’agriturismo Oasi. Dario Fantinato, una delle due vittime era un conosciuto imprenditore che insieme ai fratelli aveva fondato Fantinato Group, proprietaria di 17 supermercati Carrefour in provincia (LEGGI QUI).

Prima di tuffarci nuovamente nella cronaca nera, è giusto ricordare anche i più leggeri fatti della vita: di sicuro le frecce tricolori sul Lago Maggiore, con l’esibizione della pattuglia acrobatica nazionale che ha davvero fatto il pieno (LEGGI QUI).
Ma anche apprendere che la pizza da asporto più buona d’Italia ce l’abbiamo dietro casa, a Solbiate Olona, è stato un fatto gradito dai buongustai (LEGGI QUI). Ancora: un grande evento sportivo, il Rally dei Laghi (LEGGI QUI), anche in questo caso seguitissimo sulle strade e sui nostri live dove è stato incoronato Simone Miele (LEGGI QUI).

Sempre nello sport, risale il calcio: il Varese conquista la promozione con larghissimo anticipo (appunto, a marzo) dopo aver dominato il campionato di Eccellenza. Una bella scossa dopo il fallimento di pochi mesi prima. Eroi della risalita gli attaccanti Marrazzo e Giovio, coppia implacabile sotto rete (LEGGI QUI)

Chiudono le good news i 100 posti di lavoro di Tigros che in un momento come questo sono un lumicino nel buio (LEGGI QUI).

Ancora: due i fatti singolari molto seguiti dai lettori di Varesenews che riguardano il ritrovamento di persone scomparse. In questo mese Michele, di Laveno (LEGGI QUI), e Matteo, bustocco, allontanatosi da casa per spostarsi a Londra (LEGGI QUI).

Altre notizie che hanno suscitato l’attenzione dei lettori nel marzo del 2016

Per la cronaca: l’investimento di padre e figlio da un’auto pirata (LEGGI QUI); un bimbo aggredito da un cane (LEGGI QUI) e le 87 tonnellate di pellet sequestrato dalla Finanza (LEGGI QUI).
C’è stata poi l’attesa rinascita dell’Isolino Virginia con la presentazione della “Tana dell’Isolino” (LEGGI QUI); il mistero del chironomide sul balcone del lettore (LEGGI QUI); la lettera al direttore che lamenta dell’abbattimento di un cervo (LEGGI QUI); alcune delucidazioni sulla proposta di legge per la legittima difesa (LEGGI QUI); la rapina di un supermercato pistola in pugno (LEGGI QUI).

LEGGI L’ANNUARIO 2016

di andrea.camurani@varesenews.it
Pubblicato il 23 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore