“Stanziati 500 milioni per salvare tutti i punti nascita”

Il Governatore Maroni annuncia gli sforzi economici assunti dalla Regione anche per salvare gli ospedali con meno di 500 parti e invita i territori a mobilitarsi per ottenere più risultati

maroni e giulio gallera

«Abbiamo stanziato 500 milioni di euro nei prossimi tre anni che possono essere utilizzati anche per mettere in sicurezza i punti nascita che hanno meno di 500 parti all’anno» Lo ha affermato questa mattina il presidente della Regione Roberto Maroni ricordando la decisione del Comitato sulla Nascita di accettare la richiesta di deroga per soli due dei 7 punti nascita a rischio in Lombardia.

Maroni parla di un errore del Ministro Lorenzin: « Fortunatamente ho appreso con soddisfazione che la ministra Lorenzin si è accorta dell’errore fatto e quindi ci sta ripensando» aggiungendo, però, che Regione Lombardia investirà risorse per portare quei presidi ad avere i parametri previsti dalla normativa approvata in Conferenza Stato Regioni nel 2010: « Mi sento di rassicurare le comunità circa l’impegno della Regione su questa partita. Abbiamo le risorse, li metteremmo in sicurezza, perchè è giusto secondo noi tenerli aperti. Terremo informati i territori, che, più  si mobilitano al fianco della Regione, più forza danno alla nostra azione e più facile sarà ottenere i risultati».

Una notizia positiva anche per tutti i comitati nati per salvare i tanti presidi lombardi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore