Usò i soldi dell’Aeroclub per pagare l’avvocato, Leoni condannato

L'ex-senatore leghista è stato condannato a 3 anni per peculato dal Tribunale di Roma. Usò per fini personali 9 mila euro della società di cui era (ed è tutt'ora) presidente

giuseppe leoni

Giuseppe Leoni (foto Legnanonews), tra i fondatori della Lega Lombarda con Umberto Bossi, è stato condannato a 3 anni di reclusione per peculato.

Il Tribunale di Roma lo ha condannato ieri, mercoledì 14 dicembre, in primo grado per aver utilizzato i soldi dell’Aeroclub d’Italia di cui è presidente dal 2002, per pagare le spese legali di un precedente processo in cui era stato condannato per diffamazione nei confronti di uno dei dirigenti dell’AeCI.

Secondo l’accusa, confermata dai giudici di primo grado, l’ex-senatore in qualità di pubblico ufficiale si sarebbe appropriato di 9 mila euro dell’aeroclub per utilizzarli a fini privati. I suoi difensori hanno già annunciato l’intenzione di appellarsi contro la decisione.

L’esponente politico, originario di Mornago, è stato più volte deputato (la prima elezione avviene nel lontano 1987) e senatore dal ’99 al 2001 e dal 2006 al 2013. Nel 2010 ribattezzò alcuni aerei della flotta con i nomi di alcuni esponenti politici, soprattutto leghisti: I-RMAR (Roberto Maroni), I-CALD (Roberto Calderoli), I-UMBE (Umberto Bossi), I-COSG (Giuseppe Cossiga), I-GTRE (Giulio Tremonti), I-NOEL (Leoni, scritto al contrario).

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. apetraccone
    Scritto da apetraccone

    Ma è lo stesso Leoni che ha realizzato le sagome in legno dei leghisti “ciclisti” sulla rotonda di Capolago?
    Ma almeno…. una cosa buona, l’ha fatta?

  2. Scritto da frenand

    ma non era quello che con Bossi, condannato, gridava “Roma Ladrona”?

Segnala Errore