Francesca Lanzavecchia: il design italiano femminile nel mondo

La designer originaria di Cazzago Brabbia vive tra Pavia e Singapore è ed presente al Salone del Mobile con importanti progetti

Arte - Mostre

Da Cazzago Brabbia, piccolo paese sul Lago di Varese di cui la famiglia è originaria, a cittadina del mondo. Francesca Lanzavecchia è tra le protagoniste del design al femminile della edizione 2017 del Salone del Mobile.

Galleria fotografica

Francesca Lanzavecchia 4 di 5

Dal 2009 si divide tra Pavia, città in cui vive, e Singapore dove lavora insieme al designer Wai e al grande evento internazionale milanese è presente con diversi progetti dentro e fuori il Salone: Scribble per De Castelli in fiera, Flabello per Gallotti & Radice alla Fabbrica del Vapore, Polyhedra per Nodus al Chiostro Facoltà Teologica, Veriscopio a “Talisman”, a cura di Barbara Brondi & Marco Rainò a Palazzo Clerici e PLAYPlay per Journey East.

Affascinata dalla materia di tutto, il suo lavoro di progettazione parte da lontano, per lo più nelle fabbriche per conoscere nel profondo le tecniche di lavorazione e trovare la soluzione progettuale più adeguata. Dopo questa prima esperienza “pratica” comincia quella più propriamente “creativa” dove le sollecitazioni, gli stimoli e le fonti di ispirazioni diventano idee.

Al Salone con De Castelli partecipa a un progetto tutto al femminile dove l’azienda ha invitato sette designer donna a lavorare sulle diverse declinazioni del metallo. Una special edition di elementi interior in cui le opere realizzate hanno tutte una precisa funzionalità e una forte presenza volumetrica. Per l’occasione Francesca Lanzavecchia ha realizzato Scribble una collezione di piccoli tavoli che evoca i segni della punteggiatura, dove il cerchio si sfuma “un po’ come la prima pressione che il Pantone imprime sulla carta quando ancora stai pensando e lasci che sia il segno a mettere a fuoco l’idea che hai in mente”.

di erika@varesenews.it
Pubblicato il 07 aprile 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Francesca Lanzavecchia 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore