Balli, giochi e supereroi per la raccolta fondi di “Fuck the Cancer 2.0”

Durante tutta la giornata di sabato lo stadio è stato animato da spettacoli di magia e animazione, una città per bambini con gonfiabili giganti, esibizioni di twirling, baby dance, presenza di fantastici supereroi

Fuck the cancer 2.0

Una giornata carica d’energia. La manifestazione “Fuck the Cancer” allo Stadio “Franco Ossola” è stata un successo che si è fatto forte dell’energia dello sport, dei giovani e soprattutto dell’emozione che ha accompagnato la tragica perdita di Erika Gibellini.

Galleria fotografica

Fuck the cancer 2.0 4 di 34

Una perdita che, superato lo sconforto e sconfitto il dolore, ha saputo dare vita a un appuntamento che per il secondo anno di seguito è riuscito ad urlare un forte no al cancro con l’obiettivo di raccogliere fondi da destinare in beneficenza.

“Fuck the Cancer”, infatti, è stato organizzato dalla curva Nord del Varese Calcio a sostegno del Day Hospital dell’Ospedale del Ponte.

Una giornata partita con gli oltre 8mila euro già raccolti con l’asta online prima ancora che cominciasse la giornata grazie alla generosità dei partecipanti, che si sono contesi a suon di rilanci le maglie di ex d’eccezione, da Maradona a Neto del Padova, quella del Vicenza di De Luca, del Mestre di Zecchin, del Lecce di Lepore, del Crema di Capelloni, del Mantova di Tripoli, del Messina di Rea, del Carpi di Forte, del Salerno di Bernardini, del Crotone di Capezzi e di Barberis freschi di salvezza in Serie A, della Triestina spedita da Mauro Milanese, di Kurtic dell’Atalanta e anche quella del Frosinone di Zappino. E non mancano le firme “vip”, come quella del Napoli dell’ex Pavoletti, quella bianconera di Dybala, di Aubameyang del Borussia Dortmund, di Icardi e Totti, oltre alla divisa di Neymar del Barca e quella della Nazionale azzurra di Parolo. All’asta anche i guantoni da boxe di De Carolis, i palloni di pallanuoto e maglie di basket, volley, ciclismo, hockey e canottaggio.

Durante tutta la giornata di sabato lo stadio è stato animato da spettacoli di magia e animazione, una città per bambini con gonfiabili giganti, esibizioni di twirling, baby dance, presenza di fantastici supereroi, balli con scuola di zumba, risate coi comici di Zelig e Colorado, bancarelle, stand enogastronomici e un torneo di calcio coi bambini della Scuola Calcio Varese.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 10 Giugno 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Fuck the cancer 2.0 4 di 34

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.