Luca Galli si dimette da presidente della Fondazione Comunitaria del Varesotto

L'ex-vicesindaco di Castellanza, indagato per peculato nella vicenda Molina e per associazione a delinquere, lascia l'incarico al vertice dell'ente che eroga contributi alle associazioni del territorio

luca galli fondazione comunitario del varesotto

Luca Galli si è dimesso dalla presidenza della Fondazione Comunitaria del Varesotto. L’ex-vicesindaco di Castellanza era alla guida dell’ente da dieci anni e si apprestava a ricoprire la carica per il terzo mandato consecutivo.

Ad influenzare la scelta dell’esponente leghista ci sono, con ogni probabilità, le due indagini che lo vedono coinvolto come indagato (peculato), avviate dalla Procura di Varese e dalla Guardia di Finanza, scaturite dalla vicenda dei prestiti della Fondazione Molina a favore della società Mata e Rete 55 Evolution e sviluppatesi anche in ambito imprenditoriale (associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio, truffa, abuso d’ufficio e di intermediazione finanziaria).

Le dimissioni sono state presentate davanti al cda riunito nelle giornata di ieri, martedì, e nei prossimi giorni lo stesso consiglio eleggerà il nuovo presidente. Per l’ingegnere castellanzese è stata proposta anche l’espulsione dal partito.

In serata è arrivata anche una nota dell’avvocato Andrea Mascetti: «Prendo atto, con profonda sorpresa, che il comunicato stampa diffuso dalla fondazione comunitaria del varesotto in queste ore, non è stato autorizzato dal consiglio di amministrazione della stessa ma è stato inviato per iniziativa di singoli. Ogni valutazione circa quanto accaduto in Fondazione, a parere dello scrivente, dovra’ invece essere rimandata ad esito di rigorose verifiche che dovranno essere effettuate da organi e soggetti indipendenti».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 luglio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore