Musica nelle ville nel fine settimana di Busto: tra jazz, classica e mandolini

A Villa Calcaterra musica da camera al venerdì e JazzAltro al sabato, i mandolini suoneranno a Villa Ottolini-Tosi mentre al Museo del tessile cover band con la Festa della birra Biancoblù

Musica Classica

Fine settimana all’insegna della musica quello che sta per incominciare. Busto Estate propone infatti alcuni appuntamenti musicali da non perdere in diverse location cittadine.

Venerdì 14 luglio alle ore 21.00 sarà ospite a Villa Calcaterra (via Magenta 70, Busto Arsizio) il Duo Maclé, nell’ambito degli appuntamenti cameristici organizzati dall’Associazione Culturale Musikademia. Il Duo è formato dalle pianiste Sabrina Dente e Annamaria Garibaldi, Luoghi e identità è il titolo del recital che si terrà nella sala del Camino: un viaggio ideale che, a partire dalla mitteleuropa di Brahms, ripercorre il dialogo incessante fra tradizione e innovazione, alla ricerca di ciò che i luoghi e le esperienze di vita ispirano all’arte dei suoni. Lo spirito della madre Russia di Rachmaninov e le contraddizioni delle due Americhe di Piazzolla e Gershwin: mondi lontani ma con lo stesso comun denominatore: l’uomo, nell’incessante e continua ricerca di se stesso e della sua identità.
L’appuntamento, come tutti gli altri della stagione, è a ingresso libero.

Nell’ambito degli Incontri chitarristici e mandolinistici bustesi, sabato 15 luglio alle ore 18,00 presso la Casa della Musica–villa Ottolini–Tosi in via Volta, 4 si esibirà l’ensemble “Renzo Pistoletti”, la formazione da camera dei Mandolinisti Bustesi che, in questa occasione, proporrà un programma legato alle atmosfere musicali mediterranee.
Si intrecceranno storia, musica etnica, tradizione e folklore attraverso il suono degli strumenti a plettro che, seppur in varie forme, sono sempre stati presenti nella cultura musicale dei popoli mediterranei.
Al termine del concerto i Mandolinisti Bustesi saranno lieti di offrire un piccolo aperitivo a tutti gli intervenuti. Ingresso libero e gratuito.

Sempre sabato 15 luglio a Villa Calcaterra dalle 21.30 nell’ambito di JazzAltro si esibirà il trio di Johnny O’Neal (piano & voce), Ben Ruben (contrabbasso) e Itay Morchi (batteria).
Johnny O’Neal, una storia intensa, dura e fortunata, la sua. Il musicista statunitense è tornato dopo 20 anni di assenza dalle scene a causa di problemi di salute, dimostrando di aver intatta tutta la sua straordinaria capacità di comunicazione. Principalmente noto negli anni ottanta come il pianista di Art Blakey e come sideman di molti altri grandi artisti, oggi conferma di essere un artista a tutto tondo, un vero intrattenitore, capace di incantare sia suonando che cantando. Un grande raccontatore, come solo i grandi artisti che hanno fatto la storia e che incarnano un certo tipo di tradizione sanno fare. A New York, dove è tornato ad animare le serate nei principali jazzclub viene indicato come the Talk of the Town! (la Voce della Città!). Ingresso: 8 euro. Studenti e Soci Arci: 5 euro.

Tanta musica anche alla Festa della Birra Biancoblù, organizzata dal Pro Patria Club, in programma al museo del Tessile dal 14 al 16 luglio. Oltre alle esibizioni di scuole di ballo del territorio, sono infatti previsti tre concerti a partire dalle 21.30. Venerdì 14 luglio ci sarà il Tributo a Zucchero con il gruppo Sugar Band Live, sabato 15 luglio il tributo a Vasco Rossi con il gruppo Sensazioni Forti e domenica 16 luglio il tributo ai Nomadi con il gruppo Onda Nomade.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 luglio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore