Torna “WOODinSTOCK 2017”, quattro giorni di musica per la lotta al Parkinson

L'evento dal 13 al 16 luglio al parco Berrini di Ternate (VA). Tantissime le band presenti e il ricavato sarà donato alla ricerca per la lotta alla malattia di Parkinson

Tempo libero generica

WOODinSTOCK 2017, che si terrà dal 13 al 16 luglio al parco Berrini di Ternate (VA) con il Patrocinio del Comune di Ternate e della Fondazione Comunitaria del Varesotto, quest’anno alla sua sesta edizione, è un festival che non ha solo lo scopo di raccogliere fondi per la lotta alla Malattia di Parkinson, ma ambisce a costituirsi come cura per quei «tremori», non necessariamente legati a questa o altre malattie, che ciascuno porta con sé nella propria vita. WOODinSTOCK Music Art & Sport Connection risponde con la realizzazione individuale e il piacere legati alla musica, all’arte e allo sport.

Giovedì 13 luglio il festival partirà con gli UT New Trolls, non un tributo, ma la formazione comprendente alcuni membri della band originale, il grande Gianni Belleno e Maurizio Salvi, che con le proprie canzoni attraverserà la storia della musica italiana tra pop e prog, generi ben rappresentati nella stessa serata anche da alcune formazioni molto vicine all’associazione, i Delta e i Nine and Quarter.

Venerdì 14 sarà una serata dedicata a tutta la famiglia con un inizio poetico e divertente che coinvolgerà anche i più piccini con lo spettacolo «Oggi non so leggere», la storia di Pinocchio riletta da Giuseppe Adduci e dai Sulutumana a cui seguirà musica nel cuore di tutti con il bluegrass dei Bluedust con Luca Guenna, Presidente di WOODinSTOCK e testimonial/simbolo della lotta dell’associazione alla malattia di Parkinson, il rock/blues anni ‘60 di Joe Valeriano e quindi i BeatBox, uno dei tributi ai Beatles più quotati a livello europeo.

Per sabato 15, il programma è rock sin dal pomeriggio con la prestigiosa presenza di Don Airey, tastierista dei Deep Purple e comunque uno dei più acclamati strumentisti a livello mondiale, recentemente inserito nella Heavy Metal Hall of Fame per la sua intro di “Mr. Crowley” di Ozzy Osbourne, che celebrerà il suo amore per l’organo Hammond con un repertorio scelto ad hoc. Il grande musicista sarà accompagnato da altri musicisti doc, Skassakasta e Alessandro Del Vecchio, e sarà disponibile a rispondere alle domande dei fans nel tardo pomeriggio. Ma in questa giornata rock ci sarà spazio anche per altre declinazioni del genere: dal punk/rock dei Radio Vudù al metal prog dei Virtual Symmetry al Jersey Rock del nostro grande amico Joe D’Urso, ogni anno sul palco con Bruce Springsteen per la lotta al Parkinson e qui accompagnato dai Fireplaces.

In una serata così intensa avremo anche il grande piacere di avere sul palco Fabrizio Vendramin che con la sua arte pittorica rock ha vinto l’edizione 2011 di Italia’s Got Talent, ma anche durante la giornata saranno molti gli artisti visivi presenti al parco impegnati nella realizzazione di opere estemporanee grazie alla collaborazione con Il Ponte degli Artisti.

Domenica 16 sarà una giornata estremamente varia, con programmi sportivi, musicali e di intrattenimento sin dal mattino con BIKEinSTOCK, per il secondo anno un giro del lago in bicicletta per tutta la famiglia la domenica mattina con l’aiuto della LibEreria e della bottega del Romeo! Interessante e spettacolare la presenza di auto e moto d’epoca la domenica con l’importante partecipazione di VAMS Varese Automotostoriche per tutta la giornata. E poi ancora sport condiviso con una corsa campestre nel pomeriggio organizzata per i più piccoli in collaborazione con l’Associazione RunPapà ASD e una dimostrazione/lezione gratuita di autodifesa con il metodo Krav Maga a cura di Judo Bu-Sen Mornago. Nel tardo pomeriggio e nella prima parte della serata si esibirà il famoso illusionista Walter Maffei e quindi, in un vero e proprio «Rocker Day», una celebrazione del Rock ‘n’ Roll che «Il Movimento d’anca» vorrebbe patrimonio dell’UNESCO: avremo sui nostri palchi band rappresentative del genere (Memphis Flash & The Pink Ladies e The Goose Bumps) e la Rock ‘n’ Roll School di Umberto Trivini. E a chiudere il festival, grasse risate in musica con i GemBoy, una delle band di rock demenziale più quotate, passata da Colorado Café e premiata nel 2014 dal FIM come miglior band demenziale a livello nazionale.

E ancora, nelle varie giornate del festival, molte altre band e musicisti, arte e sport e l’intrattenimento musicale rigorosamente su vinile di DJ Jesse. WOODinSTOCK è un festival solidale reso possibile grazie all’attività dei Volontari di WOODinSTOCK APS e di altre importanti associazioni presenti sul territorio come SOS dei Laghi ONLUS. Tutte le sere del festival e la Domenica e il Sabato a mezzogiorno, sarà disponibile uno stand gastronomico possibile grazie alla collaborazione con Pro Loco di Ternate e Biandronno e la partecipazione di alcune attività Ternatesi come il bar L’Accademia e il rinnovato café bar del Parco di Ternate, il Feel Rouge che organizzerà anche alcune attività per i più piccoli…

Tutte le informazioni aggiornate sul sito www.woodinstock.org. L’ingresso è libero con offerta consapevole per la lotta alla malattia di Parkinson.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 luglio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore