A lezione di treno, riparte il progetto Scuola-Ferrovia

Il DopoLavoro Ferroviario l'anno scorso ha coinvolto 2300 bimbi, dell'asilo e delle elementari, tra lezioni in aula e uscite didattiche

gallarate generico

Dopo la bella edizione dello scorso anno, è già sui binari, pronto per la partenza, il treno del  “Scuola/Ferrovia” per l’anno scolastico 2017/2018, pensato e realizzato per il secondo anno consecutivo dal DLF – Dopolavoro Ferroviario – di Gallarate, con la collaborazione di Rete Ferroviaria Italiana e dell’Is Falcone di Gallarate.

Un percorso didattico rivolto ai bambini ed ai ragazzi delle scuole dell’infanzia, delle scuole elementari e (novità di quest’anno) delle scuole medie che si pone l’obbiettivo di un loro incontro “ravvicinato” con i treni e con la ferrovia e che vuole catturare la loro attenzione anche sul problema del vandalismo di cui i treni, le stazioni ed i viaggiatori sono spesso vittime.

«Questo progetto si sviluppa attraverso visite guidate nelle stazioni ferroviarie, viaggi in treno, laboratori didattici (ideati e gestiti dalle insegnanti dell’Istituto “Falcone”) e “lezioni” in aula tenute da ferrovieri e da esperti» spiega Giuseppe Davola, responsabile del progetto per il DLF di Gallarate (che è attivo su moltissimi fronti aggregativi e culturali).

Scuola/Ferrovia” ha preso il via lo scorso anno nell’ambito della “settimana della Sicurezza” organizzata dall’Istituto Comprensivo Statale “G. Cardano – Padre Lega” di Gallarate ed è poi proseguito, coinvolgendo altre scuole di Gallarate, Busto Arsizio e Golasecca, per un totale di circa 2300 alunni.
«Quest’anno, a poche settimane dall’avvio dell’anno scolastico, sono già più gli 250 alunni delle scuole “Pascoli” e “Pontida” che hanno partecipato agli appuntamenti in classe ed in stazione (e sul treno) curati dai volontari del Dopolavoro Ferroviario di Gallarate» continua Davola. «Ma il calendario degli incontri con diverse scuole della provincia è già talmente fitto da far prevedere che entro giugno 2018 saranno circa 2500 i bambini ed i ragazzi che saranno stati coinvolti in questa iniziativa».

«L’entusiasmo dei bambini che registriamo ogni volta che li accogliamo in stazione o che li accompagniamo nei viaggi in treno, così come l’attenzione con cui essi seguono le nostre “lezioni di treno” in aula dimostrano quanto siano importanti per gli “adulti di domani” momenti di conoscenza del treno e della ferrovia come quelli proposti dal D.L.F.: momenti in cui si affina anche il loro senso civico. Questo è un progetto che viene proposto gratuitamente alle scuole, e si realizza grazie alla passione di una decina di volontari (ferrovieri, pensionati e appassionati di fermodellismo) che dedicano alcune ore delle loro giornate alla riuscita di queste giornate».

Le scuole che volessero aderire al progetto per l’anno scolastico 2017/2018 o che volessero tutte le informazioni possono contattarci inviando una mail a giuseppe.davola@tin.it.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore