Ex Saronno Seregno, partita la raccolta firme per il consiglio comunale aperto

Il sindaco vuole sbancare la vecchia ferrovia e abbattere i ponti, le associazioni si mobilitano per salvare il progetto della greenway, con la pista ciclabile sul tracciato sopraelevato

Ex Saronno Seregno: partita la raccolta firme per il consiglio comunale aperto

La lettera di dieci associazioni, a cui nelle ultime ore si sono aggiunte le Acli, la raccolta firme online, la camminata sui binari domenica mattina ed ora il consiglio comunale aperto. Continua a crescere la mobilitazione saronnese per salvare la massicciata dell’ex Saronno-Seregno che attraversa il quartiere sud della città dal progetto dell’Amministrazione comunale di sbancarla.

La raccolta firme, ce ne vogliono 300, è partita nelle ultime ore con l’obiettivo di presentare la richiesta in Municipio prima del fine settimana.

«L’obiettivo – spiegano gli organizzatori della camminata Legambiente e Fiab – è un recupero della ferrovia sostenibile dal punto di vista economico e ambientale con il progetto di una greenway sopraelevata ma in questa prima fase la cosa essenziale è ottenere informazioni che, malgrado la mobilitazione, il Comune non ha ancora fornito».

Parallelamente prosegue la raccolta firme online che, aperta giovedì sera, nel pomeriggio di lunedì ha superato quota 1600 adesioni.

di saragiud@gmail.com
Pubblicato il 31 ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore