Le arti multimediali illuminano la prima serata del “Dia sotto le stelle”

Autori nazionali e internazionali per la serata del 27 ottobre a Malpensafiere del Festival Internazionale di Fotografia

Dia sotto le stelle, i protagonisti della prima serata

Le arti multimediali protagoniste alle serate del “Dia sotto le stelle“, Festival Internazionale di Fotografia e Arti Multimediali. L’evento dedicato al mondo della fotografia è unico nel suo genere, con una lunga storia che prosegue da 26 anni e che ogni anno accoglie oltre 5mila visitatori. In programma il 27 e 28 ottobre, con ingresso gratuito, a Malpensafiere, oltre alle mostre fotografiche presentate nei giorni scorsi, quest’anno sono in programma due serate di proiezioni dedicate alle arti multimediali. In entrambi i giorni del Festival, dalle 21.30 nel salone del padiglione 1, si terranno le proiezioni delle multivisioni con opere ed ospiti italiani ed internazionali, elemento distintivo e fiore all’occhiello della manifestazione nel corso della sua lunga storia, su uno schermo da 115 metriquadri, il terzo più grande d’Europa.

Galleria fotografica

Dia sotto le stelle, i protagonisti della prima serata 4 di 9

Il focus sulla serata di venerdì 27 ottobre

Come ogni anno, Dia Sotto Le Stelle propone un palinsesto ricco di ospiti e proiezioni che fanno il giro del mondo, ma non dimenticano le eccellenze italiane, anche a livello locale. Venerdì 27 sera, ad esempio, sarà possibile ammirare i lavori di: Marco Urso, autore FIAF, con “L’anima della savana”; Maurizio Grandi, videomaker e regista, con “Sequenza”; Claudio Tuti dal Friuli con “E di colori ti coprirò” sulla festa indù del Latrar Holi; il varesino Edoardo Tettamanzi, presidente AIDAMA (Associazione Italiana Degli Autori di Mutivisione Artistica) con la sua opera tra arte contemporanea e sinfonia “Blu in RE Maggiore”; Silvia D’Ambrosio, una grande fotografa della nostra zona (Tradate), con l’opera “Un albero della vita”.

Numerose saranno anche le opera straniere presentate: Alexey Zakharov, moscovita e designer di grafica computer con le sue animazioni 3D; Christoph Rehage, tedesco e apolide, con la sua opera “The Longest Way” dove racconta il suo percorso a piedi in un selfie time laps a piedi attraverso la Cina; la collaborazione tra l’italiana Carla Fiorina e la statunitense Michelle Gardner, vincitrice di un premio Emmy come video producer ed editor, con “An Ordinary Day”, opera molto toccante; il giapponese Nobumichi Asai, autore acclamato a livello internazionale che ha esposto in Triennale a Milano ed ha realizzato la mappatura del volto di Lady Gaga ai Grammy 2016, con la straordinaria opera “Inori-Preghiera”.

Attività collaterali

Prima delle proiezioni sarà comunque possibile visitare le mostre fotografiche di Francesco Cito, di Hermes Mereghetti e quella dedicata al Photo Contest “Uno sguardo sull’uomo” della rivista Oasis, diretta da Alessandro Cecchi Paone. Inoltre, sarà possibile provare i nuovi prodotti nell’area touch & try (qui tutto il programma). Settimana prossima verranno svelati i contenuti degli audiovisivi del sabato sera, ma è già possibile iscriversi alle attività previste come la lettura del portfolio e ai workshop di aproma.

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 19 ottobre 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Dia sotto le stelle, i protagonisti della prima serata 4 di 9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore