Padre Giambattista Moroni torna a Castellanza dopo 27 anni in Africa

Il missionario comboniano è stato ricevuto dal sindaco e dalla giunta, ha firmato il libro d'onore del Comune e ora attende la sua nuova destinazione

padre giambattista moroni

Il sindaco Mirella Cerini e la Giunta Comunale di Castellanza lo hanno ricevuto venerdì scorso a Palazzo Brambilla. Padre Gianbattista Moroni, comboniano, che ha operato per 27 anni in Africa, nella provincia Zambia – Malawi, come formatore di Postulanti e Novizi, a Lusaka, Chipata, Palaka è tornato a Castellanza.

Assieme ai componenti la Giunta Comunale erano presenti nella Sala Giunta di Palazzo Brambilla numerosi familiari di Padre Gianbattista Moroni, amici, coscritti e il Parroco di Castellanza. Per l’occasione Padre Gianbattista ha anche firmato il Libro d’Onore della Città lasciando un breve pensiero.

In 27 anni di Africa, padre Gianbattista ha assistito ai grandi cambiamenti chi vi sono avvenuti. Tornato in Italia, ora è in attesa di nuova destinazione e, dopo un breve periodo a Limone del Garda (paese natale del Santo che ha dato nome alla congregazione, Daniele Comboni), verrà inviato ad altre case missionarie per due tipi di servizi: assistenza ai missionari anziani e malati, animazione missionaria nelle parrocchie.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore