Santana punisce anche la Virtus Bergamo. La Pro Patria vince 1-0

Ad Alzano Lombardo i tigrotti vincono di misura contro un avversario ostico. In gol ancora il capitano, al nono gol in otto partite

pro patria

Decide sempre Mario Alberto Santana. Basta la bella rete del capitano argentino al 26’ del primo tempo – nona rete in otto partite – alla Pro Patria per espugnare 1-0 il difficile campo della Virtus Bergamo e prendersi tre ottimi punti per la classifica e vincere un importante scontro diretto di alta classifica. Buona la partita dei tigrotti, che non primo tempo costruiscono buone occasioni e trovano la rete che decide la gara al 26’ con Santana. Nella ripresa la squadra di Javorcic spreca tre buone occasioni nel giro di pochi minuti, poi devono stringere i denti nel finale per respingere le offensive della Virtus. Una buona notizia per mister Javorcic è stato anche il rientro in campo per Bortoluz, che ha giocato pochi minuti ma lo ha fatto con buon piglio. Ora domenica allo “Speroni” arriverà il Caravaggio, un’altra bergamasca da non sottovalutare.

FISCHIO D’INIZIO – Sfida d’alta classifica per la Pro Patria, impegnata sul campo della Virtus Bergamo, appaiata in classifica ai tigrotti a quota 15. Mister Javorcic deve fare a meno di Zaro, Disabato e Le Noci, ma non rinuncia al 3-4-1-2 con Colombo in difesa e Pedone alle spalle dei due attaccanti Santana e Gucci. I bergamaschi di Armando Madonna scendono in campo con il 3-5-2 con Pllumbaj e Germani davanti. Esordio per il portiere classe 1999 Colleoni, in sostituzione dell’infortunato Cavalieri.

IL PRIMO TEMPO – Gara frizzante sin dalle prime battute, con le due squadre che non hanno paura ad attaccare. Al 9’ si presenta bene in attacco la Pro Patria, ma sul cross di Galli da sinistra, Cottarelli con il mancino non trova la porta mandando di poco a lato. La risposta della Virtus arriva all’11’ con la discesa di Pellegrini che serve Calì, ma Guadagnin è bravo in tuffo a respingere. La gara si sblocca al 26’ con il gol di Santana. Pedone lancia per l’argentino che aggancia splendidamente, salta il marcatore con un dribbling stretto e batte Colleoni in uscita. La gara rimane movimentata, al 38’ Gazo prova con il destro dalla lunga distanza senza però impensierire il portiere avversario. All’intervallo così i tigrotti sono in vantaggio 1-0.

LA RIPRESA – Sembra iniziare meglio la Virtus Bergamo, ma dopo qualche azione senza calciare in porta, è la Pro Patria ad andare vicina al raddoppio in due occasioni. Al 7’ Santana crossa per Gucci, che marcato stretto non riesce a colpire di testa verso la porta, un minuto dopo invece l’argentino calcia di mancino dal cuore dell’area, ma non angola e Colleoni respinge d’istinto. La Pro Patria alza i ritmi e al 13’ Pedone si presenta da solo davanti a Colleoni, ma il tiro termina fuori dallo specchio della porta per questione di centimetri. Dopo le tre occasioni ravvicinate, i tigrotti lasciano un po’ di campo agli avversari, ma i bergamaschi non riescono a trovare soluzioni per farsi pericolosi dalle parti di Guadagnin. Nel finale c’è tempo anche per Bortoluz, che si cala bene nella parte per tenere il pallone lontano dall’area biancoblu. Nei 5’ di recupero i bergamaschi ci provano con la forza, ma l’unico tiro è un destro di Meregalli che termina altissimo. La gara si chiude con un’azione personale di Bortoluz conclusa con un diagonale fuori di pochissimo.

TABELLINO

Virtus Bergamo – Pro Patria 0-1 (0-1)

Marcatori: al 26’ pt Santana (PP).

Virtus Bergamo (3-5-2): Colleoni; Alborghetti (dal 46’ st Marzupio), Espinal, Meregalli; Mister (dal 40’ st Haoufadi), Calì, Riva, Gomis (dal 31’ st Flaccadori), Pellegrini; Germani (dal 38’ st Lizzola), Pllumbaj. A disposizione: Verdi, Martinelli, Probo, Capitanio, Finco. All.: Madonna.

Pro Patria (3-4-1-2): Guadagnin; Colombo, Molnar, Scuderi; Cottarelli, Gazo (dal 39’ st Mozzanica), Pettarin, Galli (dal 31’ st Ugo); Pedone (dal 26’ st Arrigoni); Santana, Gucci (dal 36’ st Bortoluz). A disposizione: Mangano, Marcone, Chiarion, Agosti, Ghioldi. All.: Javorcic.

Arbitro: sig. Monaldi di Macerata (Tomarchio e Vitale).

Note: giornata serena, terreno in buone condizioni; Calci d’angolo 2-3; Ammoniti: Espinal per la Virtus Bergamo; Gazo per la Pro Patria. Recupero: 2’ + 5’. Spettatori: 500 circa.

SERIE D – GIRONE B – NONA GIORNATA: Bustese – Darfo Boario 1-2; Caravaggio – Grumellese 3-2; Ciserano – Rezzato 1-4; Lumezzane – Romanese 2-1; Scanzorosciate – Lecco 1-2; Trento – Levico 0-2; Virtus Bergamo – Pro Patria 0-1; Pergolettese – Ciliverghe 1-0; Pontisola – Crema 0-0

CLASSIFICA: Rezzato, Darfo Boario 20; Pro Patria 18; Pergolettese 17; Ciliverghe Mazzano, Pontisola 16; Virtus Bergamo, Caravaggio 15; Lecco 13; Levico Terme 12; Crema 11; Bustese, Ciserano 8; Dro, Trento 7; Grumellese 6; Scanzorosciate, Lumezzane 5; Romanese 4.

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 18 ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore