Taglia il traguardo della Mezza maratona spingendo il figlio sul passeggino

Stefano Rinaldi, atleta di 29 anni ed esperto di trail running da tempo aveva garantito al piccolo Pietro, suo figlio, che lo avrebbe portato a fare una corsa con lui

stefano rinaldi

Foto: Arturo Barbieri

C’è un particolare della mezza maratona di Gallarate dello scorso week end che ci era sfuggito. Si tratta di uno dei corridori che è partito e ha tagliato il nastro di arrivo della gara spingendo niente di meno che un passeggino.

Proprio così: si tratta di Stefano Rinaldi, atleta di 29 anni ed esperto di trail running, che da tempo aveva garantito al piccolo Pietro, suo figlio, che lo avrebbe portato a fare una corsa con lui.

Detto fatto: Stefano ha corsa tutta la mezza maratona gallaratese spingendolo sul passeggino. I due hanno tagliato il traguardo classificandosi dodicesimi con un tempo di un’ora e 18 minuti.

E pensare che non si tratta nemmeno della disciplina in cui Rinaldi si trova più a suo agio: «di solito corro su percorsi sterrati in boschi o in montagna – ha spiegato -, si tratta di un allenamento molto diverso dalla corsa su strada». Rinaldi, che corre con il team Eolo, ha appena concluso la sua stagione con il terzo posto alla ultra trail del Lago D’Orta.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore