Ricoluzione nei mercati di Busto: meno posti ma banchi più grandi

Presentato e approvato il piano di riordino delle aree mercatali. Quello di piazzale dei Bersaglieri passerà da 146 a 130 posti ma con spazi più grandi

busto arsizio mercato

Più spazio per le bancarelle. Il mercato di Busto Arsizio cambierà, parola di assessore al Commercio Manuela Maffioli. L’ultimo consiglio comunale ha sancito il riordino dei banchi del grande mercato in piazzale dei Bersaglieri che passerà da 146 a 130 posti  ma ogni spazio avrà una misura che passa da 6 metri a 7,5 metri.

L’idea dell’assessorato è quella di andare incontro alle esigenze degli ambulanti che da tempo chiedevano questa risistemazione partendo dal fatto che le misure dei posti erano ormai obsolete rispetto alle dimensioni dei banchi e dei furgoni: «Non ci saranno ripercussioni particolari sulla varietà dei prodotti – ha spiegato l’asessore – perchè è ormai evidente che il numero degli ambulanti tende a diminuire ed erano diversi gli spazi vuoti che non venivano più occupati nemmeno dai cosiddetti “spuntisti”, ovvero gli ambulanti che non hanno una postazione fissa ma che possono occupare gli spazi lasciati vuoti dagli assenti».

La rivoluzione dei mercati avrà ripercussioni anche sui piccoli mercati rionali: il mercato di Beata Giuliana passa da  20 a 17 posteggi; il mercato di S. Anna passa da 20 a 6 posteggi; il mercato di Borsano, invece, è l’unico che ha un numero dei posteggi invariati.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore