Settimana dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza alla Sacra Famiglia

Numerosi gli appuntamenti in settimana

Cislago generiche

Non poteva che iniziare così, la Settimana dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, promossa dall’Associazione Amici dell’Infanzia.

Lunedì 20 novembre, nella giornata mondiale dei diritti del fanciullo, i bambini della scuola dell’Infanzia Sacra Famiglia, Primi Passi e gli alunni delle classi prime e seconde della scuola primaria G. Mazzini, hanno potuto assistere allo spettacolo teatrale “Alice nel Paese dei Diritti”, messo in scena, per ben tre volte, dagli instancabili attori del gruppo: Alice, accompagnata dall’amico Bianconiglio, di ritorno dal viaggio nel mondo reale, decide di raccontare alla Regina di Cuori tutto ciò che ha scoperto di quel mondo che poco le piace, che lei vorrebbe diverso e, insieme, decidono di intraprendere un cammino affinché i diritti di tutti i bambini siano davvero rispettati. Senza tralasciare l’importanza del diritto al gioco e al divertimento, in chiave ludica e coinvolgente – in una palestra trasformata, da Tullio e Paolo, in un teatro dalle magiche luci – abbiamo voluto dare un messaggio educativo importante, ricordando ai bambini, che, in questo mondo dai mille colori, esiste qualcuno meno fortunato di loro.

«Non possiamo che ringraziare, don Luigi Turconi, Coordinatore della Scuola dell’Infanzia Sacra Famiglia, per averci permesso di vivere, ancora una volta, un viaggio emozionante con tutti i bambini della scuola, e per aver ospitato i più grandicelli della scuola primaria. A tutte le insegnanti, e in modo particolare alla docente Virginia Rimoldi della scuola primaria G. Mazzini, va il nostro speciale ringraziamento, per aver nuovamente condiviso e creduto nel nostro progetto. Ogni volta, grazie ai bambini, è occasione per tornare a casa arricchiti nell’anima e nel cuore».

Gli altri appuntamenti da non perdere, organizzati dall’Associazione Amici dell’Infanzia:

Venerdì 24 novembre, alle ore 20.45, presso la sala Don Luigi Monza dell’Oratorio Sacro Cuore, che ringraziamo per l’ospitalità, è stato organizzato un importante convegno dal titolo “NON chiamatelo amore” – un progetto che nasce dall’esigenza di educare, a partire dalle giovani generazioni, sul doloroso tema della violenza sulle donne la cui crescita, in termini di episodi, pone seri interrogativi sulle cause, da ricondursi anche ad una crisi di valori morali ed educativi e una forma di emergenza sociale. Auspichiamo nella presenza numerosa dei ragazzi delle scuole secondarie, docenti, genitori, cittadini e delle realtà associative, quale forte segnale di desiderio di cambiamento di una società che non può più rimanere sorda e insensibile di fronte ai troppi casi di violenza, ma ha piuttosto il dovere di educare, lottare e sopraffare questi fenomeni.

Sabato 25 novembre, alle ore 14.15, “DIRITTI TRA LE MANI” Laboratorio d’arte creativa per bambini dai 7 ai 10 anni, con la preziosissima collaborazione di RAGAZZI ed EDUCATORI della Coop. IL GRANELLO. Dal DIRITTO al GIOCO e alla CREATIVITÀ, passando per il diritto all’UGUAGLIANZA e alla NON DISCRIMINAZIONE- un’occasione di aggregazione e concreta inclusione, per apprezzare la ricchezza delle differenze: tutti diversi, tutti uguali, alla scoperta dei DIRITTI di ciascuno. Il laboratorio si svolgerà presso Cooperativa il Granello, Via Enrico Mattei, 141 – Cislago (VA).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore