I dati sull’inquinamento dell’aria migliorano in tutte le province lombarde grazie a neve e vento

I dati rilevati ieri, 27 dicembre, dalle centraline dell’ARPA Lombardia confermano che in tutta la regione la media di Pm10 si è attestata ben al di sotto del limite

smog

Come previsto, nelle scorse ore le condizioni meteorologiche hanno favorito la dispersione degli inquinanti e il ricambio della massa d’aria.

I dati rilevati ieri, 27 dicembre, dalle centraline dell’ARPA Lombardia confermano che in tutta la regione la media di Pm10 si è attestata ben al di sotto del limite di 50 microgrammi per metro cubo previsto dalla normativa. Questi nel dettaglio i valori delle medie provinciali: Milano 32.9 µg/m3, a Monza 23, Bergamo 22.3, Brescia 14.7, Varese 13, Como 4, Lecco 11, Pavia 38.4, Lodi 39.8, cremona 36.3, Mantova 29. Il valore massimo registrato a Sondrio città è stato pari a 38.0 µg/m3.

Si interrompe dunque la serie di giorni consecutivi sopra la soglia. Per la giornata di oggi le previsioni del Servizio meteorologico regionale dell’Agenzia indicano condizioni favorevoli o molto favorevoli alla dispersione degli inquinanti, grazie al rinforzo dei venti. Tra domani e sabato sono previste di nuovo condizioni meteo favorevoli all’aumento delle concentrazioni di Pm10. Domenica tempo più stabile e mite con venti deboli e assenza di precipitazioni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 dicembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore