Quattro milioni di euro alla Lombardia per rinnovare le flotte navali

Via libera della Conferenza Stato-Regioni al riparto di 262 milioni di euro per il rinnovo delle flotte navali per il trasporto pubblico

Il traghetto nel lago infuocato dal tramonto

La Conferenza Stato-Regioni, su proposta del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, ha dato ieri l’ok al decreto per il riparto delle risorse destinate ad ammodernare la flotta del trasporto pubblico locale marittimo, lagunare, lacuale e fluviale.

Si tratta di 262 milioni che serviranno a rinnovare i mezzi per renderli più comodi e meno inquinanti. Le risorse saranno erogate dal 2017 al 2030, e diventeranno 350 milioni con il cofinanziamento regionale pari al 25% dei costi.

Alla Regione Lombardia sono stati assegnati fondi per 4.425.849 di euro.

Le risorse sono state ripartite sulla base delle “corsa-miglio” effettuate in ciascuna Regione nel 2015 e ponderate in relazione alle classi dimensionali dei mezzi, per tener conto del diverso costo dei mezzi utilizzati per effettuare il servizio.

Ripartizione delle risorse Mit tra le Regioni

Regione                              Finanziamento statale

Friuli Venezia Giulia               1.573.213

Liguria                                      234.637

Piemonte                                  253.098

Emilia-Romagna                        381.930

Lombardia                         4.425.849

Lazio                                        13.925.362

Sardegna                                  15.202.663

Toscana                                    21.735.811

Sicilia                                       73.513.784

Campania                                 64.046.510

Veneto                                      67.356.094

Totale                                    262.648.951

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore