Disaronno: grande successo per l’iniziativa con il Fai

Sono stati aperti per la prima volta i cancelli della grande azienda tra Saronno e Caronno

Illva grande successo per l’iniziativa con il Fai

Grande affluenza sabato e domenica all’iniziativa organizzata dal Fai: in occasione delle giornate di primavera sono stati aperti per la prima volta i cancelli dell’Illva la grande azienda tra Saronno e Caronno dove viene prodotto il liquore italiano più bevuto al mondo il Disaronno.

Galleria fotografica

Illva grande successo per l’iniziativa con il Fai 4 di 9

All’appuntamento hanno aderito davvero in tanti: saronnesi ma anche residenti delle province di Milano, Como e Monza Brianza. Appassionati di plessi produttivi ma anche familiari dei dipendenti e tantissime famiglie.

Sabato mattina a dare il benvenuto ai visitatori, che in alcuni momenti hanno formato anche una lunga coda l’amministratore delegato Augusto Reina: “Siamo orgogliosi di partecipare a quest’iniziativa abbiamo predisposto la visita come un viaggio tra passato presente e futuro dell’azienda che ha portato l’eccellenza del Made in Italy in tutto il mondo.

Dalla reception con opere d’arte di grande valore si parte in un viaggio che percorre la storia del Disaronno dalla leggenda che lo vede nascere tra gli affreschi del Santuario come omaggio a Bernardino Luini di una locandiera alla storia di marketing e intraprendenza italiana che fa nascere una holding con un fatturato di oltre 300 milioni di euro.

A stupire è però lo stabilimento: dal maxi silos dove il Disaronno e gli altri liquori del gruppo vengono preparati fino alle linee che riempiono le mitiche bottiglie quadrate.

di
Pubblicato il 25 Marzo 2018
Leggi i commenti

Foto

Disaronno: grande successo per l’iniziativa con il Fai 3 di 9

Galleria fotografica

Illva grande successo per l’iniziativa con il Fai 4 di 9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.