Il figlio danneggia l’aiuola e i genitori se la prendono coi carabinieri

I militari li avevano convocati per affidare loro il minore, fresco di denuncia per danneggiamento, ma la coppia non ha mancato di mostrare il proprio "fastidio" definendo il fatto "una sciocchezza"

piazza schuster saronno

I carabinieri chiamano in caserma i genitori di un minore, pizzicato insieme ad un gruppo di coetanei mentre lunedì sera danneggiava un’aiuola in piazza Schuster a Saronno, ma si sentono rispondere dagli adulti «Ci chiamate per questa sciocchezza?». La “sciocchezza” è costata ai cinque minori la denuncia alla Procura della Repubblica del Tribunale dei Minori per danneggiamento aggravato e false generalità.

I militari sono intervenuti la sera di lunedì nella centralissima piazza di Saronno, dopo aver adocchiato il gruppetto di adolescenti particolarmente chiassosi. In realtà, mentre i carabinieri si avvicinavano, hanno notato anche che uno di loro sradicava un paletto da una delle aiuole della stessa piazza. Bloccato è stato identificato e denunciato.

Ovviamente non ha fornito alcuna spiegazione in relazione al gesto da lui compiuto, asserendo di averlo fatto per mero divertimento. Il giovanissimo vandalo è stato affidato ai genitori, convocati dalla pattuglia, visibilmente infastiditi per il “disturbo” arrecato dai militari.

I quattro amici che erano in sua compagnia, invece, sono stati denunciati poiché, credendo di farla franca, inizialmente si sono rifiutati di fornire le loro generalità ai carabinieri, per poi dichiararle false credendo di nascondere la loro identità. Peccato che non avevano fatto i conti con la formale identificazione che le forze dell’ordine sono tenuti a compiere in questi casi. Tutti informati ovviamente i rispettivi genitori, a cui gli adolescenti sono stati riaffidati.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da marilena_broggi

    quattro calci nel sedere…..

    1. gigi8462
      Scritto da gigi8462

      Ai genitori il conto del Comune e ai bimbetti qualche settimana di lavori socialmente utili.

  2. Scritto da mike

    Sì, 4 calci nel sedere ma prima ai genitori!!! Poi ci si meraviglia di come crescono i ragazzi di oggi…..Che tristezza e …che paura!

  3. Scritto da Mikylake

    Trovo assolutamente vergognoso ed inaccettabile l’atteggiamento dei genitori, è grazie a questo genere di “educazione” che le nuove leve si credono padroni del Mondo e non mostrano più il dovuto rispetto per i valori (propri e soprattutto altrui).

    Che tristezza!!!

    Michele

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.