Rifiuti lungo le cappelle: sotto accusa la camminata dei quattordicenni

Polemiche per i resti abbandonati della giornata trascorsa dai ragazzini invitati dalla Diocesi. Il maltempo ha rovinato la festa e provocato il fuggi fuggi generale

sacro monte

Metti alcune centinaia di ragazzini in gita, aggiungi un violento temporale. Il risultato è un fuggi fuggi generale che lascia sul campo rifiuti sparsi.

Galleria fotografica

Rifiuti abbandonati lungo la via delle Cappelle 4 di 5

Lo strascico polemico della Giornata del FOM, l‘incontro organizzato dalla Diocesi, dove i quattordicenni hanno fatto la salita delle cappelle con il Vescovo Delpini avviene sui social.

All’indomani del sabato di preghiera e amicizia, infatti, sul terreno sono rimasti alcuni resti dell’iniziativa, rifiuti che hanno alimentato una polemica sulla pagina Facebook  Oggi nel Varesotto” tra quanti si sono ritrovati, questa mattina, a camminare tra i resti della camminata e quanti chiedono più tolleranza e l’intervento degli organizzatori per risistemare la passeggiata tanto cara ai varesini.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Maggio 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Rifiuti abbandonati lungo la via delle Cappelle 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.