La musica entra in Provvidenza, un concerto per pianoforte tra gli ospiti

La casa di riposo dei bustocchi ha aderito all'iniziativa della Fondazione comunitaria del Varesotto. Appuntamento per sabato nel giardino dell'istituto, aperto a tutta la città

Avarie

Sabato 23 giugno sarà un pomeriggio di festa con gli ospiti della Casa di riposo La Provvidenza di Busto Arsizio.

L’Istituto, infatti, ha aderito insieme ad altre RSA della Provincia di Varese, al progetto “Residenze in Musica”, iniziativa che ha previsto una serie di concerti organizzati nelle RSA finanziati interamente dalla “Fondazione Comunitaria del varesotto” e patrocinata anche dal Comune di Busto Arsizio.

Provvidenza, nata per volontà dei bustocchi sotto la guida di Mons. Tettamanti quasi 140 anni fa, è “la Casa della Città di Busto”, e per questo l’ingresso sarà libero e aperto anche ai cittadini che avranno la possibilità oltre che di partecipare all’evento culturale, anche di entrare in contatto con la realtà della residenza e di “conoscere” meglio il servizio.

Il concerto sarà diretto dalla maestra Livia Rigano, direttore artistico e organizzativo, e inizierà alle 15.00 nei giardini dell’Istituto dove si esibiranno Walter Mammrella e Fabrizio Prestipino con un pianoforte a 4 mani. Musiche di Debussy, Faurè, Moszkowski e CiaJkovskj.

Al termine del concerto è previsto l’arrivo della Fiaccola Votiva e accensione di un braciere da parte di alcuni Volontari di Unitalsi. L’arrivo della Fiaccola e dei Volontari Unitalsi sarà l’occasione per ufficializzare “l’impegno” della Provvidenza di organizzare con Unitalsi un viaggio a Lourdes per circa 35 ospiti che partiranno nel mese di ottobre, viaggio interamente finanziato da Provvidenza. La fiaccola che verrà consegnata agli ospiti verrà poi portata dagli stessi direttamente a Lourdes.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore