75.000 euro per aiutare le donne vittima di violenza a ripartire

Un aiuto per trovare una casa e cerca un nuovo lavoro è quello stanziato dalla Regione alla rete antiviolenza che unisce Busto, Gallarate, Somma Lombardo e Saronno

violenza sulle donne

Un assegno da 75.000 euro per aiutare le donne vittime di violenza a ripartire con una nuova vita è quello che arriverà da Regione Lombardia nelle casse del comune di Busto Arsizio. Da anni l’Amministrazione comunale è infatti impegnata a prevenire e contrastare il fenomeno della violenza di genere e a supportare le vittime di violenza con una serie di attività che possono contare da oggi su un importante contributo economico.

Si tratta appunto di esattamente 75.628,24 Euro che il Comune di Busto, quale ente capofila della rete interistituzionale antiviolenza dei comuni degli ambiti territoriali di Busto Arsizio, Saronno, Gallarate e Somma Lombardo, utilizzerà per la realizzazione di un progetto finalizzato all’inserimento lavorativo e all’autonomia abitativa delle vittime.

«Oggi la giunta ha preso atto di questo contributo -osserva l’assessore all’Inclusione sociale Miriam Arabini- e potremo quindi dare il via al progetto che il mio assessorato ha elaborato per rispondere all’esigenza di trovare un lavoro e un’abitazione alle donne che dopo la denuncia si ritrovano senza casa e senza un sostegno economico oppure a quelle che non denunciano proprio per non doversi trovare in questa situazione e continuano a subire violenze e soprusi. Con questa cifra potremo aiutare circa 15 donne anche con il supporto professionale del Centro Antiviolenza Eva onlus, dei servizi sociali dei comuni di residenza delle donne, dei centri per l’impiego del territorio».

In particolare il contributo sarà suddiviso in due parti: 33.338,45 Euro saranno destinati a progetti per l’autonomia abitativa e 42.289,79 Euro ad attività che riguardano l’inserimento lavorativo.

 

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 27 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore