Cabo Verde Airlines: Enac revoca la licenza, l’azienda “pronti a ripartire”

La Cabo Verde Airlines dice che grazie ai due nuovi aerei arrivati lunedì nella sua flotta è pronta a ripartire ma Enac non ci crede: revocata la licenza e diffida alla vendita di altri biglietti

Cabo verde airlines

Sembra non finirà a breve il caos della Cabo Verde Airlines, la compagnia aerea dell’arcipelago da sogno che sta facendo vivere un incubo a migliaia di viaggiatori. Se infatti da un lato l’azienda si dice pronta a ripartire, dall’altro è intervenuta Enac revocandole la licenza.

La compagnia in una nota spiega che “tornerà in funzione presto riprendendo tutte le rotte” grazie a due aerei a disposizione del vettore a partire dal 16 e 17 luglio. Si tratta di due B757-200: il primo è stato acquistato in leasing direttamente dalla compagnia mentre il secondo è un aereo della Jordan Aviation prestato alla Cabo Verde. “Il piano per proteggere i passeggeri interessati dalle cancellazioni continuerà fino a quando i voli saranno completamente regolarizzati” dice la compagnia che precisa come “finora, Cabo Verde Airlines ha sostenuto tutte le spese inerenti al piano di protezione dei passeggeri e l’invio a terzi”.

L’azienda sarebbe in difficoltà da una decina di giorni e proprio per questo ha deciso di intervenire direttamente Enac, l’ente nazionale per l’aviazione civile. “In considerazione delle cancellazioni di voli disposte nei giorni scorsi dalla compagnia Cabo Verde Airlines -si legge in una nota- l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile ha revocato le autorizzazioni al vettore per operare sugli scali nazionali“. Non solo, “l’Enac ha chiesto alla compagnia capoverdiana di avere una lista delle riprotezioni dei passeggeri coinvolti e ha diffidato il vettore dalla vendita di ulteriori biglietti a partire dalla data del 20 luglio” mentre contemporaneamente “ha scritto all’omologa Autorità per l’aviazione civile di Capo Verde chiedendo informazioni in merito alla situazione della compagnia e un intervento sulla stessa per risolvere la situazione di disagio che si è creata, anche in considerazione della stagione estiva in corso”.

E in effetti sono tanti i passeggeri rimasti a terra, alcuni dei quali ospitati a Varese. Le loro disavventure sono raccontate in questo articolo e nel video qui sotto.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore