Se il male si nasconde in famiglia: Matteo Ferrario ai Giardini letterari

Martedì 17 luglio, alle 19 a Villa Toeplitz, lo scrittore, intervistato da Emiliano Pedroni, presenterà il suo romanzo "Dammi tutto il tuo male"

Avarie

(Qui sopra: Matteo Ferrario – Foto di Alessandra Berto)

Appuntamento… da paura nel parco di Villa Toeplitz, a Varese.

Martedì 17 luglio, alle 19, Matteo Ferrario, scrittore di psicothriller e architetto, sarà ospite dei Giardini Letterari, la kermesse estiva organizzata dalla Coopuf Iniziative Culturali in collaborazione con la Biblioteca Civica di Varese e diretta dalla scrittrice Cristina Bellon. Ad intervistare l’autore sarà lo scrittore Emiliano Pedroni.

Ferrario promette più di quanto dica il titolo del suo libro: “Dammi tutto il tuo male” (Harper Collins). Per iniziare, svela il colpevole in prima battuta: “Sono un padre e un assassino, e dopo tanti anni non ho ancora capito se devo essere grato a Barbara oppure odiarla, perché senza di lei non mi sarei scoperto capace di nessuna delle due cose”. E poi, riesce a tenere in ansia in lettore, che vuole capire come e perché un padre possa diventare un assassino. Un gioco strategico, dove la suspense è garantita fino alla fine.

La famiglia è lo spettro che mette paura alla voce narrante, il mite Andrea Bertone di professione bibliotecario. Da quando la sua compagna Barbara non c’è più, cresce da solo la figlia, come un adulto responsabile. Ma Andrea è anche un assassino, e lui è l’unico a conoscere la verità. Una verità oscura e inconfessabile, nascosta in una boscaglia di dolore. Perché il bisogno di essere amati e credere nei propri genitori è così forte da cancellarne perfino i soprusi? Come si fa ad essere un buon padre se non c’è modo di raccontare la verità ai figli? E come può la maternità mandare in frantumi una storia d’amore? Eppure tante volte succede. Fare del male a chi vorremmo proteggere, fin da quando è ancora in pancia. È una contraddizione che esalta drammaticamente la fragilità umana. Allora succede che anche un mite Andrea Bertone, nel suo ruolo di padre, si prende carico della violenza del mondo, proteggendo la figlia. Dammi tutto il tuo male, come recita il titolo.

In caso di pioggia, l’incontro si svolgerà al Museo Castiglioni, sito nel parco di Villa Toeplitz.

di
Pubblicato il 14 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore