“Mio fratello sta male!”, parte la macchina dei soccorsi ma era già in ospedale

Allarme in viale Stelvio per un 75enne che aveva avuto un malore. I Vigili del Fuoco entrano con l'autoscala ma non trovano nessuno. L'uomo si era fatto accompagnare da un altro parente

Interventi dei vigili del fuoco per il vento, 13 novembre 2017

Ai Carabinieri di Legnano giunge una chiamata di un cittadino che è preoccupato perchè il fratello non rispondeva alle chiamate e non apriva il portone di casa. L’uomo, residente in via Stelvio a Legnano, aveva avvisato il fratello di aver avuto un malore ma quando è stato raggiunto a casa, non ha più dato segni di vita (foto di repertorio).

I carabinieri giungono sul posto con la pattuglia della Radiomobile che trova sul posto alcune persone preoccupate. A supporto dei militari arrivano anche i Vigili del Fuoco con l’autoscala e un’ambulanza dell’Areu.

Una volta montata la scala, per evitare di forzare la porta, entrano da una basculante aperta ma in casa non trovano nessuno. Uno dei militari, a quel punto, sospetta che il problema di comunicazione sia causato dalla scarsa presenza di rete in Pronto Soccorso. Infatti la persona di 75 anni che stavano cercando era proprio in ospedale. Si era fatta accompagnare da un nipote. Ora sta bene con grande sollievo di parenti e soccorritori.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 agosto 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore