Il sindaco: “Stiamo vigilando e riuniremo gli operatori per studiare soluzioni insieme”

Stefano Bellaria, sindaco della città, spiega che Comune e Carabinieri stanno monitorando la situazione sul posto. "Ma la stragrande maggioranza degli operatori opera in modo corretto"

pivetti

A Somma Lombardo la situazione legata al parcheggio low cost Easy Parking vicino a Malpensa è ancora tesa: chi arriva al parking in zona industriale ha ancora difficoltà a recuperare le proprie auto (ancora numerose le segnalazioni a metà giornata di martedì 21 agosto).

Il sindaco Stefano Bellaria sta seguendo la situazione: «Ci tengo a sottolineare Polizia locale e carabinieri stanno monitorando, ci sono continui passaggi in zona».

I carabinieri controllano “sul campo”, prima di tutto, dove la situazione è a tratti tesa. Le persone che hanno avuto difficoltà e hanno trovato l’auto anche a chilometri di distanza probabilmente presenteranno denuncia: alcuni ci hanno raccontato ad esempio che la faranno nelle proprie zone di residenza. A quel punto le denunce dovrebbero convergere su Somma.
La Polizia Locale, nelle ultime settimane, ha sanzionato tre diverse società attive (una autorizzata per il settore rimessa auto, altre due no) per irregolarità, ma ha anche multato le auto in sosta vietata. Non è però finita qui: «A settembre ho intenzione di convocare un incontro con tutti gli operatori: ci tengo a rimarcare che la stragrande maggioranza degli operatori sul territorio di Somma e dei Comuni limitrofi opera in modo rispetto delle regole».

Parcheggi vicino a Malpensa, cento multe sulle auto. Ma il Comune sanziona anche i parcheggiatori

Il Comune di Somma ha predisposto anche un regolamento comunale: sarà modificato? «Il regolamento che abbiamo come Comune va bene, ad esempio ci ha appunto già consentito d’intervenire in casi di irregolarità» continua Bellaria. «Possiamo vedere se integrarlo, ma vedremo anche se individuare nuove aree autorizzate che consentano di fare fronte ai “picchi” del periodo di vacanza, come quello che stiamo vivendo». Con un obbiettivo: «bilanciare sempre le esigenze degli operatori del settore e quelle della cittadinanza». E con un occhio anche ai clienti: «L’idea è di arrivare anche a una forma di certificazione condivisa, un “bollino” che sia una garanzia per chi cerca parcheggio». Per ora, rimane anche l’invito ai viaggiatori a «comparare le offerte avendo cura di non guardare solo al prezzo ma anche alle condizioni che vengono garantito».

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Agosto 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.