Turismo e prodotti tipici, buone notizie per la Lombardia

Oltre 39 milioni di presenze turistiche in un anno, grande attenzione alla tavola e alle produzioni tipiche locali: il turismo in Lombardia è in buona salute

vario

Oltre 39 milioni di presenze turistiche in un anno, con forte incidenza di stranieri, ma anche una grande attenzione alla tavola e alle produzioni tipiche locali, che rappresentano un vero e proprio patrimonio da sfruttare per tutto il territorio: il turismo in Lombardia è in buona salute, come abbiamo avuto molto di evidenziare anche in altri articoli, e le buone notizie per la nostra zona non finiscono qui.

Le Bandiere del Gusto in Lombardia

A offrire spunti ottimistici sono alcuni studi della Coldiretti, a cominciare dall’annuale assegnazione delle Bandiere del Gusto, che in questo 2018 ha visto “brillare” la Lombardia e anche la zona di Varese, che ha ricevuto diverse menzioni, come lo “Zincarlin de Vares” e il “Dolce Varese”: nel complesso, su un totale di 5056 riconoscimenti nazionali, la nostra regione vanta 248 “specialità censite realizzate secondo regole tradizionali protratte nel tempo per almeno 25 anni”, come spiegano dall’associazione.

Il rapporto col turismo

E sempre di più la enogastronomia si lega al turismo, come evidenziano ancora i vertici dell’associazione Roberto Moncalvo e Vincenzo Gesmundo, segretario generale di Coldiretti e consigliere di Creditagri: più di un terzo della spesa di italiani e stranieri che scelgono di trascorrere le vacanze nello Stivale è destinato proprio alla tavola, per consumare pasti in ristoranti, pizzerie, trattorie o agriturismi, ma anche per cibo di strada o specialità enogastronomiche, e un’altra tendenza in aumento è quello dell’acquisto di prodotti tipici gastronomici come souvenir.

È boom per la spesa in tavola dei viaggiatori

Solo in Lombardia, la spesa annua dei turisti stranieri (che rappresentano all’incirca il 60 per cento dei 39 milioni di arrivi registrati in regione nel 2017) dedicata alla tavola e ai suoi piaceri supera gli 800 milioni di euro, e gli affari volgono al positivo anche per la tipologia delle vacanze in campagna: le presenze dei viaggiatori italiani e stranieri negli agriturismi lombardi sono aumentate di oltre l’80 per cento negli ultimi nove anni. Oggi si contano quasi 1700 strutture di questo tipo attive in Lombardia, concentrate soprattutto nelle zone del Bresciano (340 attività), mentre in provincia di Varese sono registrati 89 agriturismi.

Lombardia al top in Italia

Secondo Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti Lombardia, “le aziende agricole agrituristiche sono un potente strumento di conoscenza del territorio a disposizione dei turisti, per apprezzare le nostre specialità enogastronomiche e per scoprire le bellezze paesaggistiche e artistiche”. Non meno rilevante è il contributo che arriva dal cibo di strada, che risponde a una serie di esigenze del viaggiatore, conciliando velocità, pratica e gusto con un costo contenuto: in Lombardia insistono 389 imprese specializzate in ristorazione ambulante, il numero più alto d’Italia, con dati più che raddoppiati negli ultimi cinque anni.

Un’offerta gastronomica e ricettiva di grande qualità

In totale, quindi, i turisti che visitano o transitano per la Lombardia possono contare su oltre 100 ristoranti di eccellenza e una rete di più di 50 mila imprese della ristorazione, che rappresentano il 15,4 per cento del totale e pongono la Lombardia al vertice della classifica nazionale dell’offerta gastronomica, come conclude la nota di Coldiretti.

Benefici per il territorio

Di questo trend può beneficiare anche l’area di Varese che, come evidenziato anche nelle scorse settimane, sta conoscendo un buon trend di crescita della domanda di lavoro stagionale. Secondo la Camera di commercio di Milano le imprese del Varesotto nei servizi turistici necessitano di circa 2500 lavoratori nei mesi estivi, un dato che rappresenta il 16 per cento delle assunzioni complessive della nostra provincia, soprattutto nel campo della ristorazione e degli alloggi.

di divisionebusiness@varesenews.it
Pubblicato il 30 agosto 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore