34 anni dopo Pozzetto rigira la scena del treno del “Ragazzo di campagna”

Pozzetto è tornato in qui luoghi e insieme ai tanti che hanno risposto alla chiamata ha rigirato simbolicamente quelle immagini con tanto di battute, note e stranote, usate oltre 30 anni fa

renato pozzetto

È uno dei frammenti cinematografici più famoso della carriera di Renato Pozzetto: l’attore, insieme ad un gruppo di anziani, ha come appuntamento fisso l’osservazione del passaggio del treno.

La scena è contenuta in “Il ragazzo di campagna“, film del 1984, ed è diventata un cult, imitata e raccontata dagli appassionati negli tanto che ieri, sabato 22 settembre, in moltissimi si sono riuniti per ridare vita alla pellicola.

Pozzetto è tornato in qui luoghi, a Carbonara al Ticino nel pavese, e insieme ai tanti che hanno risposto alla chiamata ha rigirato simbolicamente quelle immagini con tanto di battute, note e stranote, usate 34 anni fa: “Come è bello”,pronunciato al momento dell’arrivo della carrozza di testa. “È impressionate”, per poi chiudere con l’intramontabile: “insomma, il treno è sempre il treno”.

Ecco la scena originale del film:

Ed ecco quella che è stata girata a Carbonara Ticino:

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore