Karakorum teatro si mette “ai fornelli”, una nuova stagione per lo Yak

Laboratori, spettacoli teatrali, serate in jazz e tanto altro: ecco la stagione 2018/2019 dello spazio gestito da Karakorum teatro

Tempo libero generica

Dopo la prima stagione di spettacoli che ha quasi sempre segnato il tutto esaurito, KarakorumTeatro non vuole arretrare di un passo e rilancia.

La stagione 2018/2019 di SpazioYAK infatti, assomiglia per numeri e qualità a quella di un grande teatro: 19 spettacoli teatrali, 17 domeniche di jazz, 6 laboratori teatrali per tutte le età , un corso annuale professionalizzante di drammaturgia, una masterclass di danza contemporanea.

«Una rassegna che vede il coinvolgimento di diverse realtà del territorio – spiega Stefano Beghi -.  Alcuni spettacoli sono nati dall’incontro tra diversi organizzatori, una formula di collaborazione in rete».

La stagione teatrale infatti, vede il “fidanzamento” con il Teatro Periferico di Cassano Valcuvia per la prosa negli appuntamenti dal titolo #Latitudini, «Al centro di questa programmazione ci saranno i grandi temi del mondo contemporaneo, ma senza rinunciare, come al solito, a un po’ di divertimento. Vogliamo offrire al pubblico un’occasione per guardare negli occhi la nostra moderna società, per riflettere e ragionare su alcune tematiche che ormai irrompono quotidianamente nelle nostre vite, e, quindi, per orientarsi», spiegano da Karakorum Teatro.

Il venerdì sera invece, spazio ad altri linguaggi: teatro: dalla comicità alla danza contemporanea, dall’improvvisazione teatrale al circo, dall’intrattenimento alla poesia delle immagini. Ci sarà poi il jazz, la scuola di teatro e momenti d’incontro.

Ma non finisce qui. Grazie al contributo della Fondazione Comunitaria del Varesotto, Karakorum Teatro inizierà un progetto di teatro partecipato, che vuole coinvolgere il quartiere Bustecche nella costruzione di una drammaturgia di comunità.

“BUSTEAK- Storie di un quartiere ai fornelli” lavorerà attorno al tema delle storie di cucina, raccolte grazie alla testimonianza dalla gente. Ricette, tradizioni e storie: ecco gli ingredienti di questo progetto, che, alla fine del suo percorso, racconterà le differenze, le ricchezze, i conflitti, e le qualità di un quartiere che, per troppo tempo, è rimasto ai margini della città.

Tempo libero generica

Ecco il programma del primo mese di attività, e la presentazione, nel dettaglio, delle singole attività.
→ SCUOLA DI TEATRO
#Openday: 29 settembre alle ore 16.00 (con presentazione degli insegnanti e dei
percorsi, merenda e performance di presentazione a cura degli allievi di Spazio YAK). Inizia una nuova annata di laboratori, e anche Spazio YAK lancia la sua proposta di formazione e sperimentazione teatrale per tutte le età.
La parola d’ordine dei laboratori di Karakorum Teatro è partecipazione. Il teatro, come tutte le forme artistiche, è un modo per raccontare il mondo, per offrire al pubblico un punto di vista, per condividere una bellezza nascosta, scoperta nel mondo del quotidiano, e anche un’occasione per guardare in faccia i conflitti.

Fare un laboratorio di teatro, almeno per gli artisti di Spazio YAK, deve avere questi obiettivi. Non si vuole insegnare qualcosa, ma offrire ai partecipanti la possibilità di sperimentarsi nell’arte teatrale, coinvolgendo i partecipanti in un processo creativo, dalla ricerca, alla creazione, alla realizzazione. Tutti, anche un bambino, hanno qualcosa di bello da raccontare, e il teatro è lo strumento per poterlo fare e per potersi mettere in dialogo con il resto della comunità, con il resto della città.

Ecco le proposte laboratoriali di SpazioYAK:
 LABORATORIO PER BAMBINI DI 4/5 ANNI
Mercoledì pomeriggio dalle 16.30 alle 17.30 a partire dal 3 ottobre (25 incontri)
 LABORATORIO PER BAMBINI DI 6/7 ANNI
Giovedì pomeriggio dalle 15.30 alle 16.30 a partire dal 4 ottobre (25 incontri)
 LABORATORIO PER BAMBINI DI 8/10 ANNI
Giovedì pomeriggio dalle 16.45 alle 17.45 a partire dal 4 ottobre (25 incontri)
 LABORATORIO PER RAGAZZI DI 11/14 ANNI
Martedì pomeriggio dalle 16.00 alle 17.30 a partire dal 2 ottobre (25 incontri)
 LABORATORIO PER ADULTI (DAI 16 ANNI)
Martedì sera dalle 20.30 alle 23.00 a partire dal 2 ottobre (30 incontri)
 LABORATORIO PENSIONATI (in partenariato con AUSER e SPI CGIL)
Mercoledì mattina dalle 10.30 alle 12.00 a partire dal 3 ottobre (30 incontri)
TUTTE LE PRIME LEZIONI SONO GRATUITE E DI PROVA!
INFO E CONTATTI SU https://www.karakorumteatro.it/scuola-di-teatro

GLI SPETTACOLI DI OTTOBRE
Ecco gli spettacoli in programma per il mese di ottobre.
Venerdì 12 Ottobre alle 21.00, per la rassegna “AltriLinguaggi” (che prevede un
appuntamento al mese, oscillando tra comicità, circo e danza contemporanea) SpazioYAK apre la sua stagione di spettacoli con un’anteprima tutta da ridere, adatta anche a tutti coloro che non sono amanti del teatro di prosa.

LA SCUOLA NON SERVE A NULLA è un esilarante monologo di Antonello Taurino
(prodotto dal Teatro Della Cooperativa di Milano), che mette a nudo miti e contraddizioni sulla scuola di oggi. Taurino, docente di giorno e attore di sera, ci conduce nel viaggio tragico ma esilarante tra i paradossi della Scuola di ieri e della Buona Scuola di oggi. Nelle aule di oggi, già messe malissimo ieri, convivono antiche rigidità burocratiche e nuove follie kafkiane. Il concorsone, la “didattica per competenze”, le gite… Fa ridere? Sì, parecchio. Fa ridere solo gli addetti ai lavori? Beh, se siete o siete stati professori, studenti, genitori di studenti, nonni, zii, cugini, amici, conoscenti di professori o di studenti, allora è la vostra storia. Perché se la scuola in macerie è la parabola più amara di un Paese allo sbando, l’unico riscatto possibile può arrivare dalla convinzione che nessuna riforma o burocrazia potrà
seppellire (e nessuna tecnologia potrà sostituire) la relazione umana tra docente e
studenti. La certezza che il docente, come ogni attore, è un soggetto vivo davanti ad altri soggetti vivi.Ovvio, fino alla sorprendente scelta finale…
Dalle 20.00 aperitivo pre-spettacolo e la musica di Dj Lucignolo.
BIGLIETTI: 8/12 Euro
APERITIVO: 5 Euro
Prenotazione consigliata su www.karakorumteatro.it

Sabato 27 Ottore alle 20.00, si apre la tanto attesa stagione di Prosa. È la quinta stagione di Speakeasy Varese, la rassegna di teatro contemporaneo con le migliori giovani compagnie del teatro italiano. Da quest'anno la rassegna prende vita in collaborazione con il Teatro Periferico di Cassano Valcuvia, e prende il nome di #Latitudini perchè il teatro, può e deve diventare un punto di riferimento importante per orientarsi nel complesso mondo contemporaneo. Per l’occasione Karakorum Teatro offre al suo pubblico molto più che uno spettacolo.

TERRA MATTA, di e con Stefano Panzeri, è un progetto di tre monologhi che per la prima volta in assoluto verranno messi inscena tutti nella stessa serata! Terra Matta è un progetto che parte dall’omonima autobiografia di un bracciante siiliano
semianalfabeta classe 1899 conservata presso l’Archivio dei Diari di Pieve Santo Stefano (ha vinto il Premio Pieve) e dal 2007 publicata per Einaudi; in 1027 pagine dattiloscritte senza margini, con il punto e virgola a dividere una parola dall’altra, in una lingua grezza e infarcita di sicilianismi, Vincenzo Rabito racconta la sua vita e con essa la storia del nostro Paese dal punto di vista di un ultimo, ma mai di un vinto. Insieme alla sua vita “desprezata”, Vincenzo racconta la fame dell’Italia rurale di inizio secolo, la Grande Guerra, il primo dopo guerra, il ventennio fascista, l’Africa, la seconda Guerra Mondiale, il secondo dopo guerra e la migrazione, l’ascesa della democrazia Cristiana, l’avvento della Televisione e così via fino al 1968.
La tensione verso il benessere dei figli, il carattere girovago dell’esistenza di Vincenzo e soprattutto il valore di testamento spirituale che il testo porta in sè, avvicinano la figura di Rabito a quella del migrante. È per questo che Panzeri, nel maggio 2015, ha scelto di partire per raccontare la prima parte del diario – Terra Matta 1- agli italiani nel mondo spesso anche in case private, usando il testo come catalizzatore di memoria, Vincenzo come esempio, Terra Matta come merce da scambiare con le storie personali del pubblico.

Le diverse memorie di migrazione italiana che l’artista ha raccolto e che ha voluto restituire sono state il punto di partenza per sviluppapre il resto della trilogia: Terra Matta 2 (1918-1943) che nel maggio 2016 ha debuttato a Buenos Aires e Terra Matta 3 (19143-1968) che ha debuttato a Mendoza il 25 maggio 2017.  La serata inzierà alle 20.00 e prevede una cena a buffet a cura del progetto EDUBAR della Cooperativa Sociale L’Aquilone. BIGLIETTI: 8/12 Euro. Prenotazione consigliata su www.karakorumteatro.it.

→ SPEAK in JAZZ: rassegna di Jazz per un ascolto consapevole
La rassegna nasce dal’incontro tra SpazioYAK e i 67 jazz club di Varese, e vanta la
direzione artistica di Renato Bertossi. L’iniziativa indica un’impronta “propedeutica”, con il fine dichiarato di formare nuovo pubblico consapevole, con particolare riferimento alle giovani generazioni ma senza deludere il pubblico dei numerosi appassionati che già da anni seguono le attività del jazz club. 17 serate di musica jazz artisti di indiscussa qualità ma anche in grado di raccontarsi e raccontare le caratteristiche della propria musica.

Ecco i primi appuntamenti:

 Domenica 30 settembre – SERATA DI APERTURA
“RIDERE CON LE ORECCHIE” con SANDRO DI PISA (Guitar, Speaker)
Una lezione spettacolo, un incontro semiserio, una performance esilarante del maestro Di Pisa che attraversa i principali generi musicali del’900. Una serata per tutti coloro che vogliono divertirsi e imparare ad ascoltare la musica con nuovi orecchi!

 Domenica 14 ottobre
“MUSICA IN MARCIA” con la SPIDER BRASS BAND (Emilio Ghidelli – trumpet Fausto Oldani –soprano sax, clarinet Paolo Ghezzo – baritone sax Giuseppe Bais – basso tuba Massimo Landolfo – drums). La band protagonista di questo incontro è una vecchia conoscenza degli appassionati di musica jazz di Varese e provincia, ovvero la SPIDER BRASS BAND, che con l’innesto del clarinettista Fausto Oldani già aveva compiuto un notevole balzo in avanti sul piano della qualità musicale e che oggi si presenta rinnovata nella sua parte percussiva con il nuovo batterista Massimo Landolfo. Uno spettacolo festoso e coinvolgente.

 Domenica 28 Ottobre “VOCALITà E RITMO: LA MUSICA NERA AMERICANA” con MARIO DONATONE (piano e voce) + Workshop diurno dalle 10.00 alle 16.00  Il primo degli appuntamenti con un’occasione importante di formazione per  gli appassionati del jazz suonato. A breve informazioni dettagliate a cura del 67 Jazz Club. Tutti gli appuntamenti avranno inizio alle 17.00 e prevedono la possibilità di un aperitivo direttamente in teatro (servizio offerto dal 67 jazz club). BIGLIETTI: 10 Euro (con riduzioni per giovani e studenti). Per la rassegna jazz l’ingresso riservato ai soci.

Informazioni e prenotazioni  su www.karakorumteatro.it.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore