Piano stazioni, Galimberti: “C’è la parola del Governo, si va avanti”

Il sindaco, di ritorno da Roma in treno, è sollevato dopo l’intesa che i sindaci hanno raggiunto con il premier Giuseppe Conte a Palazzo Chigi

piano stazioni

«Il piano di riqualificazione delle stazioni va avanti». Il sindaco Davide Galimberti, di ritorno da Roma in treno, è sollevato dopo l’intesa che i sindaci hanno raggiunto con il premier Giuseppe Conte a Palazzo Chigi.

L’emendamento che blocca il piano periferie, approvato dal Senato e che ora passerà anche alla Camera, non è stato scongiurato ma Anci ha avuto la parola del premier che sarà trovata una soluzione tecnica per superarlo e garantire ai comuni i fondi necessari a portare avanti i progetti presentati e già esecutivi.

«Certo – dice però Galimberti – togliere direttamente l’emendamento dal Milleproroghe sarebbe la vera soluzione»

Per Varese comunque è una notizia che riporta il sereno dopo la tempesta estiva che ha rischiato di spazzare via il piano da 18 milioni di euro previsto per la riqualificazione dell’area delle stazioni in città.

«La nostra amministrazione fa parte di quelle città che hanno già portato i progetti allo stato esecutivo – spiega Galimberti -, ora rimaniamo in attesa di vedere quale sarà esattamente il provvedimento legislativo che dovrà superare il problema ma abbiamo la parola del Governo che sarà fatto».

davide galimberti

L’intesa raggiunta nella notte, con i sindaci guidati dal presidente di Anci Antonio Decaro, dovrebbe spalmare i fondi necessari per la realizzazione dei progetti su tre anni in funzione delle loro effettive necessità finanziarie.

«In quest’ottica anche l’operazione che abbiamo fatto in Consiglio comunale per la richiesta di un prestito – spiega Galimberti – appare fondamentale per garantire i margini necessari all’esecuzione dei lavori».

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 12 settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore