Pro Patria, ci siamo. Con la Pistoiese inizia il campionato

Domenica 16 settembre (ore 16.30) allo “Speroni” andrà in scena la prima giornata di Serie C. Javorcic: «Non vediamo l'ora di cominciare»

Po

Finalmente si gioca. La lunghissima estate del calcio italiano tra corsi, ricorsi, ripescaggi e rinvii sembra finita e si può tornare a parlare di calcio giocato e di campionato.

La Serie C è ai blocchi di partenza e per la Pro Patria non potrà essere una stagione normale. I tigrotti riassaporano il professionismo dopo due anni di purgatorio in Serie D, ma si affacciano alla terza serie italiana con lo scudetto sul petto e alla vigilia dei grandi festeggiamenti per i 100 anni.

Solo questo dovrebbe spingere i tifosi biancoblu a riempire lo “Speroni”, invece la vendita degli abbonamenti è finora è andata un po’ a rilento. La campagna abbonamenti, che dovrebbe chiudere il 29 settembre, sta raggiungendo quota 400.

Domenica i cancelli dello stadio di via Ca’ Bianca si apriranno alla nuova stagione e alle 16.30 inizierà ufficialmente il campionato per Santana e compagni. A Busto Arsizio il primo avversario sarà la Pistoiese, squadra insidiosa.

La Pro Patria ricorderà Gigi Salmerigo indossando il lutto al braccio, ma non riuscirà a osservare il minuto di silenzio prima della sfida.

Mister Ivan Javorcic si affiderà al collaudato 3-5-2, ma non avrà a disposizione due pedine importanti: il difensore Giovanni Zaro e il centrocampista Giovanni Fietta, entrambi squalificati.

In difesa, davanti al portiere Mangano, dovrebbero così giocare Molnar, Battistini e Lombardoni, Mora sarà l’esterno a destra e Galli a sinistra. Al centro della mediana ci sarà Bertoni, affiancato da Colombo e Pedone – favorito su Disabato -, mentre in attacco sembra scontata la coppia formata da Santana e Mastroianni.

La Pistoiese di mister Paolo Indiani dovrebbe presentarsi allo “Speroni” con il 4-3-1-2. In attacco l’esperto mister ha a disposizione quattro prime scelte tra le quali scegliere: il gioiellino di scuola Atalanta Emmanuel Latte Lath, l’esperto Marco Cellini, lo scattante Rovini e il giovane Riccardo Forte.

A un giorno dal grande esordio, mister Ivan Javorcic: «Questa attesa è stata lunga, sotto certi punti di vista pesante, non vediamo l’ora di scendere in campo e confrontarci con la nostra categoria. Sono sinceramente curioso nel competere. Ci aspetta un campionato in cui si alza il livello di espressione calcistica, anche per una questione fisica e dei tempi di esecuzione. Troveremo squadre con qualità individuali importanti». 

ivan javorcic pro patria

«Penso – prosegue il tecnico croato parlando della stagione che sta per iniziare – che esiste una differenza tra le squadre che puntano a vincere il campionato e le altre, sapendo però sempre che la palla è rotonda. Ci sono poche squadre medie, almeno guardando le rose all’inizio della stagione, poi è il campo a dare la risposta. Il nostro è un girone tosto, interessante, con piazze importanti».

«Facciamo parte di una piazza storica – afferma Javorcic -, questo può essere una leva importante, soprattutto perché è la stagione del centenario. Queste sono aspetti positivi. Siamo una “Pro 2.0”, sarà un campionato diverso per tutti, anche per noi. In campo dobbiamo essere capaci di fare tutto bene, anche raffrontandoci ai nostri avversari».

«La partita dal punto di vista motivazionale – conclude l’allenatore biancoblu – si prepara da se. Torneremo tra i professionisti davanti al nostro pubblico. Noi dovremo riuscire a essere competitivi durante tutta la gara e tenerla in bilico».

La diretta della partita è già iniziata (CLICCA QUI). Potrete commentare in diretta e interagire con gli hashtag #direttavn e #propatriapistoiese via Instagram e Twitter

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 15 settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore