Beata Giuliana, dalla periferia al centro in un romanzo tra arte e storia

Domenica 28 ottobre alle 16.30 nella sede della Famiglia Bustocca un incontro dedicato alla Beata Giuliana e al suo legame con la città

Beata Giuliana generiche

Domenica 28 ottobre alle 16.30 nella sede della Famiglia Bustocca (in via Fratelli D’Italia 7 a Busto Arsizio), si terrà un incontro dedicato alla Beata Giuliana che, partendo dal luogo di nascita di Giuliana Puricelli, intersecando informazioni storiche, artistiche e romanzate, permetterà di ripercorrere alcuni degli aspetti più significativi della vita di questa importante figura della città.

Il legame tra la Famiglia Bustocca e Beata Giuliana è sicuramente rilevante: Giuliana è stata infatti scelta come patrona dell’associazione fin dalla fondazione.

Nel corso degli anni numerose sono state le pubblicazioni che la Famiglia Bustocca ha promosso per approfondire, divulgare e spiegare ai soci e alla Città di Busto Arsizio la vita e le opere della Beata, non ultimo il restauro della Statua collocata sull’angolo della Basilica di San Giovanni, nel 2011 in occasione dei 60 anni della nostra associazione.

All’incontro partecipano il professor Franco Bertolli, indiscusso conservatore dei documenti storici della città, il professor Tito Olivato, autore del romanzo “Non sono più mia” dedicato alla Beata e l’architetto Augusto Spada, esperto conoscitore degli elementi più significativi della storia bustocca, coordinati nei loro interventi da Laura Vignati, scrittrice e giornalista.

L’iniziativa, a cui sarà presente l’assessore alla Cultura Manuela Maffioli, ha il patrocinio dell’Amministrazione comunale.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.