Crugnola cerca gloria al “Due Valli” tra i pretendenti al titolo

La gara veronese assegnerà il tricolore a uno tra Andreucci, Scandola e Campedelli ma il varesino vuole fare bene. De Tommaso al via con il tricolore sulle fiancate

Rally dell\'Adriatico: per De Tommaso è tricolore Junior

Verona è il crocevia definitivo per il Campionato Italiano Rally 2018: l’ultima prova tricolore servirà ad assegnare un titolo reso molto incerto dalle gare precedenti, in cui Umberto Scandola e Simone Campedelli hanno rimontato alla grande sul campione in carica Paolo Andreucci riaprendo del tutto la contesa.

Sarà quindi decisivo il “Due Valli”, rally che scatta oggi – venerdì 12 – e prosegue per tutta la giornata di sabato per un totale di 11 prove speciali. Un impegno al quale parteciperà anche il più quotato dei piloti varesotti, Andrea Crugnola, quarto incomodo (e quarto in classifica) del CIR, intenzionato più che mai a inserirsi nella lotta al vertice e quindi temuto “arbitro” per l’assegnazione del titolo.

Crugnola gareggerà su una Ford Fiesta R5 del team HR, affiancato sul sedile di destra da Danilo Fappani come nelle precedenti gare del CIR. Il 29enne di Calcinate del Pesce ha all’attivo nel 2018 due podi tricolori (secondo al Ciocco, terzo all’Elba) in una stagione dove però non sono mancate alcune piccole delusioni. Il “Due Valli” potrebbe essere la gara del riscatto anche se la lotta al vertice e l’altissimo livello degli avversari rendono la vita difficile a tutti i partecipanti.

Chi invece sarà al via della gara con la certezza di aver ottenuto il proprio obiettivo è Damiano De Tommaso che, con i punti guadagnati al Rally Adriatico, ha già conquistato matematicamente il titolo tricolore Junior. De Tommaso, isprese di 22anni, gareggerà (insieme a Michele Ferrara) con la sua Peugeot 208 R2B con la scritta “campioni” sulle fiancate per incorniciare una splendida cavalcata nella categoria giovanile.

De Tommaso, missione compiuta: è campione italiano junior

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 12 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore